20111108

La competitività italiana giudicata la migliore al mondo: è Galbiati Group il miglior fornitore di Siemens VAI


Il colosso austriaco premia l’azienda lecchese tra oltre 6.000 fornitori da ogni continente. A concorrere per lo stesso riconoscimento, anche un’azienda cinese da 37mila dipendenti Rigoroso rispetto della qualità e dei termini di consegna, valutazione dei prezzi e del valore globale di sourcing, rispetto totale dei regolamenti su ambiente, salute e sicurezza: sono questi i meriti che hanno valso a Galbiati Group il riconoscimento come miglior fornitore di Siemens VAI per il biennio 2010-2011 nel settore Global Competitiveness.



Un premio assegnato all’azienda lecchese direttamente dalle mani di Auer Werner, CEO di Siemens VAI Metal Technologies, lo scorso 28 ottobre nel corso della grande cerimonia Supplier Stars tenutasi presso il Planetario di Vienna.
A concorrere per l’ambito premio del colosso austriaco ben 6.000 aziende di primo piano provenienti da tutto il mondo. In un panorama globale in cui le aziende italiane paiono essere messe in seria difficoltà dalla crisi economica e dalla dimensione generalmente ridotta delle proprie strutture industriali, è dunque proprio un’impresa manifatturiera dalle caratteristiche prettamente nazionali ad aggiudicarsi il premio come miglior fornitore. “Tra i finalisti nella nostra stessa categoria figuravano anche un fornitore cinese forte di 37.000 dipendenti, un’azienda coreana con 22.000 dipendenti e un’americana con 8.000. In Galbiati siamo in 140: una bella differenza dimensionale, ma che a quanto pare non ci ha penalizzati. A contare è stata la forza del
nostro servizio e della relazione creata con Siemens VAI”, ha spiegato Pietro Galbiati, amministratore di Galbiati Group, che ha poi così commentato questo premio: “Credo che questo riconoscimento, una conferma che arriva dopo un analogo giudizio da parte della svizzero-tedesca Hatebur lo scorso anno, sia il frutto di tutti gli investimenti e il lavoro di organizzazione messi in atto in questi anni. Continuare a credere nella propria realtà, investire negli impianti, nelle persone, nella strutturazione aziendale, nella comunicazione credo sia la chiave di questo successo, che per noi non è però un punto di arrivo, ma anzi un blocco di partenza: bisogna crederci, continuare a lavorare per incrementare efficienza ed efficacia. Questo premio deve essere uno stimolo a dare continuità al percorso intrapreso”.
Insieme a Galbiati Group sono state premiate le austriache Maschinenfabrik Liezen un Gießerei Ges.m.b.H. nel settore Product Quality e Dorninger Hytronics GmbH per la categoria Innovation.
“Con questo premio vogliamo rafforzare la nostra reciproca fiducia e le partnership strategiche con i nostri fornitori così da offrire le soluzioni migliori e più avanzate ai nostri clienti – ha spiegato Auer durante la cerimonia di premiazione – perché la qualità e l’innovazione migliorano la nostra competitività nell’ingegneria a livello mondiale e le opportunità per un successo di mercato comune”.
La collaborazione tra Galbiati Group e Siemens VAI, per la quale l’azienda lecchese produce i pezzi necessari agli impianti di laminazione, ha avuto inizio a un decennio da oggi, creando una business relationship che è cresciuta nel tempo grazie alla reciproca fiducia e a numerosi incontri volti al miglioramento continuo e alla ricerca di soluzioni tecniche all’avanguardia e innovative.