20160127

LE FACCE CHE EMOZIONANO AL DI LÀ DEGLI INCANTEVOLI PANORAMI. UNA COLLANA DI QUATTRO VOLUMI ESALTA L’ORIGINARIA CREATIVITÀ DELLA GENTE LECCHESE.



È di conforto in questi tempi prendere atto dello sforzo editoriale dell’editrice A.G. Bellavite di Missaglia, che è riuscita a portare a termine brillantemente un progetto grandioso e ambizioso, nell’intento di riportare alla memoria, soprattutto per le ultime generazioni, le origini dell’inventiva e dell’attitudine manifatturiera della gente che ha creato i presupposti del benessere che si riscontra nel territorio lecchese.
Questo progetto è stato realizzato attraverso la produzione di una corposa quadrilogia che, per poter offrire un quadro completo del tema così come è stato concepito, dovrebbe essere presa in considerazione nel suo insieme, anche se ogni singolo volume dell’opera può riuscire a soddisfare pienamente chi è invece interessato semplicemente all’approfondimento di uno specifico argomento. Per presentare sinteticamente i quattro volumi, che vengono annunciati nell’insieme della collana come “un itinerario delle mani, della mente, del cuore, con immagini inedite e storie antiche”, li indichiamo nell’ordine in cui li ha collocati Giacomo Camozzini, il coordinatore del progetto.
“Arte casearia e zootecnica” – Tradizioni da leggenda in Valsassina.
“Memorie del sottosuolo” – Per una storia mineraria valsassinese.
“Cento anni di sci in Valsassina” – Quando la Lombardia ha messo gli ski.
“Alpinismo pioneristico” – Tra Lecco e la Valsassina.
Tutti e quattro i volumi sono stati redatti, a cura di autori particolarmente competenti e appassionati negli specifici settori, con il medesimo impegno di offrire ai lettori i sorprendenti risultati di un’approfondita ricerca storica, che si è spinta fino al punto dove le diverse vicende sono state colte nella valida documentazione cui si fa riferimento, e che viene accreditata dall’abbondante quantità delle immagini che vengono riprodotte a corredo.



            Renato Frigerio