20160206

“Cancro primo aiuto” in piazza Garibaldi a Lecco. Mandello e i guzzisti in prima fila

(C.Bott.) Sabato 23 gennaio associazioni e enti mandellesi erano scesi in piazza a sostegno di “Cancro primo aiuto” e del progetto “Acceleriamo insieme” finalizzato all’acquisto di un acceleratore lineare per l’ospedale “Manzoni” di Lecco per la cura dei tumori.
A quell’iniziativa, che aveva avuto il sostegno delle tre amministrazioni comunali di Mandello, Abbadia Lariana e Lierna, si era accompagnato un bel successo, che i promotori dell’evento auspicano possa ripetersi in occasione dell’analogo evento che verrà proposto sabato 6 febbraio in piazza Garibaldi a Lecco.

Anche sull’appuntamento di domani, previsto a partire dalle ore 14, ci sarà la “firma” di Mandello. Per cominciare, su un vecchio motocarro Ercole della Moto Guzzi, appositamente allestito per l’occasione, troveranno posto confezioni di chiacchere a disposizione della cittadinanza a fronte di un’offerta libera.
Da Mandello arriveranno in città vecchie motociclette Guzzi con personaggi in costume dell’epoca e, sempre per promuovere il progetto di “Cancro primo aiuto”, saranno presenti vari motociclisti che in piazza Garibaldi attenderanno l’arrivo di monsignor Franco Cecchin, prevosto di Lecco che giungerà in sella a un Galletto Guzzi per benedire i centauri.
E non è tutto. In collaborazione con la Domino di Sirtori, azienda che costruisce manubri e comandi del gas per le “due ruote” del Motomondiale, è stato infatti realizzato appunto un comando del gas che i piloti dovranno ruotare né più né meno come quando si conduce una motocicletta, ma restando fermi. 
Un apposito goniometro misurerà la rotazione del polso di ogni centauro per verificare chi sarà più il più… “smanettone”.

Per tutti saranno poi disponibili, come detto, confezioni di squisite chiacchere. All’appuntamento di sabato in piazza Garibaldi sono attesi naturalmente non soltanto i motociclisti ma tutti i cittadini, per dare una ulteriore… accelerata al progetto di “Cancro primo aiuto”.