20160210

E' morto Fabio Aldeghi, librario della ex libreria Cavour e uomo di cultura

Originario del Milanese, residente a Verderio, per 15 anni è stato il front-man del noto negozio di libri, riuscendo a portare a Lecco importanti autori e personaggi pubblici che raggiungevano il capoluogo manzoniano per presentare le proprie opere ai lettori.

“Uno straordinario venditore di libri –  lo definisce Bruno Biagi, libraio del punto Enaudi di via Parini – una figura senza dubbio atipica per il panorama lecchese, ha saputo animare il mondo della cultura cittadina. Aveva anche un carattere particolare, sapeva regalare attimi di grande amicizia ed improvvisamente chiudeva i rapporti, per poi riaprirli tornando a sorriderti. ‘Morirò con un libro fra i denti’ era uno dei suoi aforismi”.
Grande amico dell’ex sindaco Lorenzo Bodega, aveva ricevuto dal borgomastro la medaglia d’argento di San Nicolò. Prima di giungere a Lecco, Aldeghi aveva fatto esperienza alla Liberia Rizzoli della Galleria Vittorio Emanuele a Milano.
Nel 2012, dopo l’addio alla libreria Cavour, ha collaborato per un certo periodo con la Mondolibri di via Bovara.
“Ha cambiato modo di vendere i libri a Lecco – ha sottolineato il presidente di Confcommercio, Peppino Ciresa – richiamando in città autori importanti. Prima di lui questa cosa succedeva di rado e così facendo ha creato il successo della Libreria Cavour”.
Il funerale si svolgerà a Verderio giovedì 11 febbraio alle ore 15.
Il sindaco di Lecco Virginio Brivio si unisce al cordoglio della sorella, ricordando che per le sue attività di animatore culturale Fabio Aldeghi aveva ricevuto dal Comune di Lecco nel 2001 la civica benemerenza.