20160204

OTTIMA AFFLUENZA ALL’INCONTRO INFORMATIVO AL CFPA DI CASARGO PER LE ISCRIZIONI AL PRIMO ANNO 2016-2017



Oltre 120 persone hanno partecipato all’incontro informativo organizzato nel pomeriggio di venerdì 29 gennaio al CFPA di Casargo per i ragazzi che hanno intenzione di iscriversi al primo anno nel prossimo anno scolastico 2016-2017 e per le loro famiglie.


L’incontro si è tenuto in Aula Magna, con l’intervento del Consiglio di Amministrazione, composto dal presidente Nunzio Marcelli e dai consiglieri Pina Scarpa e Diego Combi, del direttore Marco Cimino, dei formatori e degli educatori, che si sono messi a completa disposizione dei ragazzi e delle famiglie per qualsiasi richiesta di informazione e di approfondimento sulla scuola.

Al termine dell’incontro si è svolta una visita guidata alla struttura e ai laboratori.

Il CFPA di Casargo propone corsi per operatori della ristorazione (preparazione pasti, servizi di sala e bar), operatori ai servizi di promozione e accoglienza (strutture ricettive), operatori della trasformazione agro-alimentare (panificazione e pasticceria).

“Dopo le 300 persone che hanno partecipato all’Open Day dello scorso 29 novembre - commenta il presidente di APAF Nunzio Marcelli - l’incontro informativo di venerdì ha richiamato oltre 120 persone che hanno avuto modo di visitare il nostro centro, informarsi, ascoltare e soprattutto chiedere informazioni sulla scuola e sul percorso formativo, ricevendo risposte puntuali dal nostro direttore Marco Cimino. Alcuni dei presenti avevano già partecipato all’Open Day di novembre e durante l’incontro di venerdì hanno chiesto espressamente di poter già iscrivere i propri figli”.

“Questo incontro - aggiunge il direttore di APAF Marco Cimino - è servito per dare la possibilità di approfondire in particolare le procedure di iscrizione e di visitare l’intera struttura, con le aule, i laboratori, il convitto e la palestra. Ora attendiamo le iscrizioni da parte delle famiglie: in caso di maggiori adesioni dovremo ricorrere a una selezione per scegliere i ragazzi sulla base delle loro attitudini e motivazioni”.