20160427

CFPA DI CASARGO E PROGETTO ENERGIVORI: ALLA SCOPERTA DELLA FILIERA ENERGETICA NELLA RISTORAZIONE

Si è svolta nei giorni scorsi la cena finale del progetto Energivori, promosso da CFPA di CasargoCooperativa sociale Liberi sogni e Fondazione Cariplo Scuola 21, alla presenza del presidente del Consiglio di Amministrazione di APAF Nunzio Marcelli e dei componenti Pina Scarpa e Diego Combi, del direttore Marco Cimino, della coordinatrice del progetto Raffaella Rossignuolo, di alunni, docenti, genitori e autorità.


Gli alunni di quarta del CFPA di Casargo hanno messo in pratica le conoscenze e le competenze acquisite durante la parte teorica del progetto, che ha interessato lo scorso anno scolastico, e, proseguendo un continuo e attento lavoro interdisciplinare, nel secondo anno del progetto hanno ideato una guida alla ristorazione ecosostenibile, con una serie di indicazioni e buone prassi:consumare frutta e verdura di stagione, limitare i consumi di carne rossa, acquistare prodotti biologici e a chilometro zero, conoscere provenienza e qualità dei prodotti, non sprecare pane e prodotti da forno, usare il minor numero di imballaggi, riciclare i contenitori alimentari, usare fonti di energie rinnovabili, privilegiare le cotture veloci per consumere meno energia, revisionare periodicamente gli elettrodomestici, usare lavastoviglie ECOLABEL, forno elettrico microonde, piano di cottura con attenzione, frigoriferi e congelatori di qualità IMQ, gestire correttamente i rifiuti, non sprecare, leggere attentamente le etichette dei prodotti.

Nella scelta del menu per la cena finale i partecipanti si sono concentrati sull’utilizzo di prodotti a chilometro zero, tipici del territorio, e hanno posto particolare attenzione nel ridurre al minimo l’impatto energetico sia in termini di risparmio idrico e di energia elettrica, sia in termini di produzione di rifiuti organici e inorganici.

Fondamentale è stata la complicità dei docenti che hanno contribuito a realizzare il progetto, ciascuno per la propria disciplina.

Tra i risultati positivi immediatamente riscontrati si sottolinea la vittoria del premio Zero Sprechi in occasione della recente gara gastronomica internazionale Wellness & Zero Waste Food & Beverage Contest Casargo 2016: nel team in gara per l’istituto valsassinese c’era infatti un alunno di 4^B, Nicholas Barbagiovanni.

Il progetto Energivori ha sensibilizzato gli aspiranti chef e gli aspiranti maître sul tema del risparmio energetico sul luogo di lavoro e nella vita di tutti i giorni; i dettagli e gli aggiornamenti del progetto sono riportati sul sito www.energivori.it.

Durante la cena il presidente Marcelli ha espresso un sentito ringraziamento ai partner del progetto, ai docenti e in particolare alla tutor/docente delle classi quarta e quinta Raffaella Rossignuolo, agli alunni veri protagonisti del progetto: Eleonora, Federico G., Giona, Jean, Elena, Tamara, Anxhela, Gabriele, Mauro, Matteo, Jacopo, Nicholas, Stefano B., Alice, Simone, Pietro, Lorenzo C, Alessia, Lorenzo F., Giorgio, Luca, Andrea, Mirko, Giulio, Alberto, Leonardo, Stefano L., Federico R., Riccardo R., Riccardo M., Davide, Sedrick, Martina, Filippo.

Inoltre il presidente Marcelli ha scelto e letto uno dei tanti pensieri riportati nell'opuscolo descrittivo del progetto, scritto dall’alunno di quarta Sedrick: “Grazie al progetto Energivori ho potuto capire come delle azioni semplici e comuni possono migliorare il nostro stile di vita; è vero, alcune azioni richiedono un impegno maggiore, ma non è nulla in confronto alla possibilità di dare un futuro e uno stile di vita migliore ai nostri figli”.

La proposta degli aspiranti maitre:
·         Cocktail: Jojo (succo di mirtillo, succo di mela, succo di limone, fragoline di bosco, mirtilli freschi), Green day (mela verde, sciroppo di kiwi, succo di melograno, succo di mirtillo, spumante Rainoldi)
·         Grappe e amari: Braulio, Grappa della Fornace, Liquore Fior di Nocciola, Amaro della Contea, Liquore bombardino al cioccolato

La proposta degli aspiranti chef
·         Soufflè di castagne con cuore di taleggio su letto di radicchio accompagnato da treccia di pane
·         Ravioli all'uovo con ripieno di caprino, ricotta e ortica saltati con burro e timo
·         Filetto di trota fario alla griglia marinata alle erbe di montagna accompagnato da verdure di stagione al vapore
·         Miascia scomposta con crema alla polenta e sorbetto alla mela verde
·         Vino Bianco e Rosso della Valtellina