20160407

Confartigianato Imprese Lecco dona una stampante 3D al Liceo Artistico “Medardo Rosso”

Studenti e imprenditori realizzano insieme i prototipi in 3D



Prosegue la collaborazione tra Confartigianato Imprese Lecco e il Liceo Artistico “Medardo Rosso” di Lecco. Dopo la mostra per i 70 anni dell’Associazione, realizzata in tandem con la scuola nel 2015, quest’anno è partito un progetto molto ambizioso che costituisce un originale, ma soprattutto concreto, contributo al collegamento tra mondo della scuola e mondo del lavoro.


L’accordo sottoscritto tra Daniele Riva, presidente di Confartigianato Lecco, e Carlo Cazzaniga, preside del Liceo Artistico, prevede la fornitura di una stampante 3D con relativo corso di formazione rivolto agli studenti, con la finalità di attivare una collaborazione per la realizzazione di prototipi legati alle richieste delle imprese associate a Confartigianato. Obiettivo dell’intesa è diffondere l’utilizzo di strumenti avanzati, tra cui le stampanti 3D per uso professionale, e promuovere la formazione sulle potenzialità della manifattura digitale.

La prototipazione riguarderà qualsiasi tipo di prodotto legato all’attività delle diverse categorie artigiane: dai componenti tecnici di un macchinario ad un articolo di minuteria, dai plastici ai gadget ai loghi in 3D. Ormai le applicazioni di una stampante 3D non hanno confini se non quelli della fantasia e della creatività.


L'obiettivo del progetto è quello di far entrare lo spirito imprenditoriale direttamente in aula. – spiega Davide Riva, vicepresidente vicario di Confartigianato Imprese Lecco -  Le implicazioni di un’attività del genere sono evidenti. Gli imprenditori saranno portati ad avvicinarsi alla scuola portando i loro progetti e condividendoli con gli studenti. Insieme ai docenti si svolgeranno le fasi realizzative, partendo dal disegno fino ad arrivare al prototipo. Ci si potrà accordare anche per organizzare visite degli studenti in azienda, in modo da completare un circolo virtuoso che favorisca uno scambio reciproco e continuo tra le imprese e l’istituto scolastico. Inoltre, grazie a questa iniziativa, le nuove tecnologie digitali potranno entrare a scuola permettendo di acquisire quelle competenze oggi indispensabili sul mercato del lavoro”.