20160526

IL CFPA DI CASARGO PROTAGONISTA ALLA FESTA DELLA LOMBARDIA CELEBRATA A BRUXELLES







Il Centro di Formazione Professionale Alberghiero di Casargo è stato invitato da Regione Lombardia a partecipare alla Festa della Lombardia, celebrata nei giorni scorsi per la prima volta a Bruxelles con un evento nel segno della cultura e della gastronomia lombarda nel cuore dell’Europa.


La delegazione del CFPA di Casargo era composta dal presidente di APAF Nunzio Marcelli, dai componenti del Consiglio di Amministrazione Pina Scarpa e Diego Combi, dal direttore Marco Cimino, dal vice direttore Daniela Crimella, dallo Chef Ciro Vitiello, dagli allievi Andrea Gianola, Rossella Forni e Michele Milani (cucina), Elena Ratti e Mattia Brambilla (sala), dal fotografo Alberto Locatelli.

Al centro del prestigioso Palazzo delle Belle Arti Bozar la delegazione valsassinese ha assistito, con altri 150 ospiti, a una rappresentazione teatrale tratta da Giulietta e Romeo di Shakespeare (in inglese) della compagnia del Teatro Blu, alla presenza, tra gli altri, degli Assessori regionali Valentina Aprea e Cristina Cappellini, del Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, dell’Ambasciatore italiano presso il Regno del Belgio Vincenzo Grassi, del Vicepresidente vicario del Parlamento europeo Antonio Tajani, del Direttore delle delegazione di Regione Lombardia presso l’Unione Europea Raffaele Raja, del Direttore della sede dell’Unesco a Bruxelles Paolo Fontani e del componente della direzione generale Cultura ed Educazione della Commissione Europea Luca Perego.

A seguire, i giovani del CFPA di Casargo, arrivati a Bruxelles dopo una selezione tra gli istituti professionali lombardi, si sono esibiti in uno Show Cooking, presentando in lingua inglese alcune ricette tipiche della tradizione culinaria lombarda, rivisitate con creatività in occasione del concorso lanciato da Regione Lombardia. Gli studenti presenti Bruxelles erano infatti una rappresentanza di quelli che l'anno scorso hanno partecipato al concorso “New talented italian chef for Expo 2015” e sono stati inseriti nell'Albo d'oro, la vetrina con i migliori studenti dei centri di formazione lombardi.

Dopo la presentazione della scuola e della delegazione di Casargo da parte dell’Assessore regionale Valentina Aprea è seguito l’intervento del componente del Consiglio di Amministrazione di APAF e Sindaco di Casargo Pina Scarpa, molto apprezzato dalle numerose autorità presenti per la semplicità e soprattutto per la concretezza nell’esporre e valorizzare la Valsassina e tutto il territorio e per l’accorata richiesta di risposte concrete ai giovani.

Sempre in lingua inglese gli allievi di sala e di cucina Elena Ratti e Andrea Gianola hanno illustrato al numeroso e autorevole pubblico piatti tipici e quanto preparato da Mattia Brambilla “samba caffè, il mesedoz della Valsassina”, il “risotto con bitto e bresaola Valtellina rivisitata” di Andrea Gianola, il “trionfo delle Alpi” di Michele Milani; grande successo per Rossella Forni che ha preparato una torta a forma di Rosa camuna proprio per celebrare la Festa della Lombardia.

Inoltre la delegazione del CFPA di Casargo è stata accompagnata dall’Assessore Valentina Aprea e dal Direttore Raffaele Raja con alcuni funzionari in visita al Parlamento europeo e al Parlamentarium, il Centro visitatori del Parlamento europeo di recente apertura, quale riconoscimento per le ottime performance raggiunte nei percorsi di formazione e anche in questa particolare occasione.

E’ stata un’esperienza unica e straordinaria - commenta il Presidente Marcelli - perché abbiamo avuto la possibilità di far conoscere la nostra realtà in un contesto istituzionale molto prestigioso. I nostri ragazzi si sono mostrati all’altezza della situazione e hanno ricevuto i meritati riconoscimenti per quanto realizzato durante lo Show Cooking. Un doveroso ringraziamento ai rappresentanti di Regione Lombardia presso l’Unione Europea e in particolare all’Assessore Aprea, per averci concesso questa opportunità, che rimarrà per sempre nell’album dei ricordi della nostra scuola”.


Galleria fotografica (foto Alberto Locatelli).