20160531

La “Bottega dell’Arte” al Monastero di Missaglia per la prima “Giornata dell’Arte” di Fuori Classe


di Silvano Valentini
La “Bottega dell’Arte”, storica associazione artistico-culturale della Brianza, in prima fila come protagonista assoluta domenica 29 maggio, con un’esposizione particolarmente apprezzata dai presenti di opere di pittura e di scultura dei suoi associati, al Monastero di Santa Maria della Misericordia di Missaglia,
importante convento francescano risalente al 1498, data di consacrazione della chiesa, in occasione della prima “Giornata dell’Arte” promossa dal Comune e da Fuori Classe, un gruppo di genitori di Missaglia e Monticello che intendono collaborare con l’Istituto Comprensivo missagliese.

Tanti e molto seguiti, nonostante l’inclemenza del tempo, i laboratori artistici per bambini e bambine, ragazzi e ragazze, previsti dagli organizzatori nell’ambito della manifestazione, a cominciare dalla bottega del vasaio e dalla cereria degli gnomi fino alla fabbrica di profumi, con i gessi profumati, per proseguire poi con l’atelier dei cuscini e della salina arcobaleno e per finire con la boutique di ghirlande e con la modellazione della creta.

Il pubblico è stato numerosissimo nell’arco di tutta la giornata, con svariate richieste ai presenti (soddisfatte dagli esponenti della “Bottega dell’Arte” competenti in materia), come ad esempio la spiegazione del significato dei numerosi affreschi della chiesa, molto rovinati a causa del degrado e dei tanti furti del passato, e la storia, ancora poco conosciuta dai cittadini delle vicende secolari dell’ex convento, soppresso dalla napoleonica Repubblica Cisalpina nel 1798, divenuto proprietà privata, soggetto a speculazione edilizia nella seconda metà del Novecento e dal 1983 di proprietà comunale.