20160502

Primo Maggio la crisi è protagonista a Lecco


  di Gianni Riva.

LECCO - Centosei lavoratori in esubero alla Konig di Molteno. la chiusura del Tubettificio Ligure a Pescarenico,10 mila posti di lavoro persi in provincia di Lecco e 7 mila giovani  in attesa di una occupazione. Tre delicate situazioni che sono state protagonoiste nella festa del primo maggio nel capoluogo organizzato dai sindacati Cgil Cisl e Uil. Sul palco nel denunciare la difficile situazione occupazionale il delegato della Rsu Cisl alla Konig Maurizio Colombo.
La Konig che produce cartene da neve per auto ha ora una nuova proprietà, il gruppo austriaco Pewag. Dallo scorso settembre ha rilevato l’azienda dalla svedese Thule "La nuova proprietà - ha detto dal palco di piazza Cermenate il delegato sindacale in azienda  Colombo -  che la produzione a Molteno costa caro e pertanto ha dediso di trasferirla un Carinzia e nella Repubblica Ceca annuncimado gli esuberi. Ci sono lavoratori chr per oltre 25 anni hanno lavorato qui ed ora rischiano di perdere il lavoro considerato anche che non ci sono più ammortizzatori sociali economici come ha voluto il Governo",  Wolfango Pirelli segretario generale della Cgil Lecco sempre dal palco: "Al Governo diciamo basta alle multinazionali che quando non hanno più comvenienza lasciano il territorio come è un  questo caso della Konig". L'intervento del segretario Porelli è spaziato anche sui contratti di lavoro nazionali. ”Proprio in materia di nuovi contratti nazionali- sempre Pirelli - il bostro impegno sarà massimo partendo da una grande manifestazione che faremo a Roma". A dover trovare un accordo con la controparte sono i metalmeccanici, la pubblica amministrazione e la grande distribuzione per un totale di oltre cinque milioni di lavoratori coinvolti.Altro tema di denuncia da parte dei sindacati è quello dei voucher lavoro e dell'abuso che ne viene fatto per coprire il lavoro nero e non regolarizzato. Nel 2015 nel lecchese ne venne utilizzato un milione, dato già superato nei primi quattro mesi del 2016. Prima dell'intevento di Pirelli a rapprensentare le tre organizzazioni sindacali ha preso la parola il delegato Rsu Uil del superrmercato Esselunga Gaetano D'Accio e il vice Sindaco di Lecco Francesca Bonacina, che ha detto, "Il lavoro è il bene più prezioso che ha una comunità. Il lavoro è un diritto per tutti come resita la Costituzione ma la realtà di oggi è diversa. Il lavoro anche se ci sono timide riprese vive una sitiazione di crisi. Ora quello che serve è che non ci siano più parole ma fatti concreti per il rilancio. Per qunato rihiarda la nostra amministrazione è impegnata nell'aiuto delle persone ovviamente per quello che le compete".Al termine della giornata imniziata in Largo Caleotto con la deposizione di una corona d'alloro al monumento dei caduti sul lavoro dell'Anmil si è conclusa con la musica. In una piazza Ceermenati diventata una sorta di piazza San Giovanni a Roma è andato in scena un grande concertone con la partecipazione di gruppi musicali lecchesi, Ora l'appuntamento com  il Primo Maggio del 2017 con l'augurio che sia ovviamente  più sereno non in senso meteo.