20160617

A VILLA GOMES: ARTE.POESIA-MUSICA nelle iniziative estive del Civico Istituto musicale Zelioli.



di Gianni Riva
LECCO - Villa Gopmes ha vissuto uno dei più intensi emotivi momenti. La splendida Serenata di Schubert, dove l'emozione non può non invadere l'anima. interpreta dal tenore coreano Sang Ho Choi, accompagnato al pianoforte dal maestro  Maurizio Carnelli, docente e concertista esperto ha concluso,dopo un applauso di circa 10 minuti a Villa Gomes il primo appuntamento estivo dedicato alla musica con l'M maiuscola. "Si tratta di un ciclo di appuntamenti dedicati  -  ha spiegato il  musicologo lecchese Angelo Rusconi  - all'arte sdella poesia e la musica per la poesia". Questo in buona sostanza è stato  pl Liederkreis op. 39 di Robert Schumannm che è stato il tema principale del concerto. L'opera venne composta nel 1840 e pubblicata a Lipsia due anni dopo.  Poesia e musica raccontate nelle foreste dell'alta Slesia fra  mille voci misteriose,  fra i grandi risultati di una civiltà musicale al suo culmine. Questo concerto come gli altri programmati fanno parte dell'iniziativa del Civico Istituto Musicale Zelioli che su trova a Villa Gomes. L'evento, che si è tenuto lo scorso mercoledì' sera,era  patrocinato dal Consolato della Repubblica di Corea, con protagonisti  il tenore Sang Ho Choi, che per numerosi anni si è specializzato in questo tipo di repertorio in Germania; ed il pianista Maurizio Carnelli, docente e concertista esperto a livello internazionale nel campo della musica vocale da camera. Al termine del concerto per il pubblico un gustoso buffet , a cura del Centro di Formazione Professionale del Settore Ristorazione di Merate - Fondazione L. Clerici. Il prossimo appuntamento è in programma
da venerdì 24 a domenica 26 giugno con tema  "LA MUSICA INGLESE AL TEMPO DI SHAKESPEARE" Si tratta di un seminario per cantanti e strumentisti tenuto dai Docenti dell'Istituto Zelioli: Massimiliano Borassi, Marco Dell'Oro, Nicola Sansone Il seminario prevede lo studio e l'esecuzione finale di brani vocali e strumentali, solistici e di ensemble, secondo la prassi esecutiva dell'epoca, con lo scopo di promuovere la conoscenza e l'approfondimento della musica antica, anche con strumenti moderni, e favorire la formazione musicale d'insieme. Autori: Byrd, Dowland, Tallis, Gibbons, Johnson, Brade, Holborne e altri. Strumenti: voci, strumenti a corda pizzicata, archi, tastiere (organo e clavicembalo), flauti, ottoni, percussioni.