20160607

Il Cardinale Ravasi presidente del Pontificio consiglio per la cultura,"far cadere i muri tra fede e scienza"



LECCO - Il Cortile dei gentili - l’iniziativa del Pontificio Consiglio della Cultura costituita per favorire l’incontro e il dialogo tra credenti e non credenti, nata sullo stimolo di Benedetto XVI e ulteriormente rilanciata da papa Francesco - sbarca a Lecco sotto la regia del cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio, che sul Lario è di casa (è nato a Merate ed è originario di Osnago, dove torna periodicamente). Sarà infatti il Polo territoriale lecchese del Politecnico di Milano a ospitare nella sua Aula Magna (via Previati 1/c, Lecco) la due-giorni di venerdì 10 e sabato 11 giugno sul tema «Il dolore innocente»
"L'idea  di partenza del nostro dibattito riguarda il significato da attribuire al dolore, specie quando riguarda la persona innocente e le compromissioni insostenibili - spiegano gli organizzatori -. La necessità di una riflessione su questo tema interpella acutamente la coscienza del credente, non meno che quella del non credente. Ha senso sopportare il dolore, la menomazione, il deficit cognitivo, e sino a quale soglia?", Su questa domanda e altri interrogativi  si metteranno a confronto le opinioni di ospiti di prestigio, tra i quali - oltre allo stesso Ravasi che introdurrà il Cortile - i filosofi Silvano Petrosino, Carlo Sini e Umberto Curi, i giornalisti Gad Lerner e Fiamma Satta, l’attore e regista Alessandro Bergonzoni, monsignor Angelo Bazzari (presidente della Fondazione Don Gnocchi), la pastora valdese Lidia Maggi e Alda Pellegri de «La Nostra Famiglia».