20160623

primi 70 anni del gruppo Ragni della Grignetta raccontati in un film-documentario. Oltre 500 persone alla proiezione in piazza Garibaldi.



di Gianni Riva.
LECCO - Dopo il festival di Trento il film documentario dedicato ai Ragni ha fatto tappa in oprima cvisione nel capoluogo. Una storia lunga 70 anni quella legata al Gruppo Ragni della Grignetta. Una storia raccontata in 100 minuti dal regista Filippo Salvione attraverso le immagini, i filmati, i volti e le testimonianze di chi quella storia l’ha vissuta, L'altra sera in piazza Garibaldi nel ciclo1 Cinena all'aperto" è stato proiettato il film-documentario. Una visione alla quale hanno partecuipato oltre 500 persone compresi il presidente del Cai nazionale Vincenzo Torti il Sindaco Virginio Brivio l'assessore comunale Simona Piazza e il presidente dell'Acel Giovanni Priore .L’evento era appunto dedicato ai Ragni di Lecco, gruppo alpinistico nato nell’immediato Dopoguerra grazie a cinque ragazzi ex partigiani. Il gruppo lecchese occupa sicuramente un posto importante nella storia dell’alpinismo italiano come lo sono stati i compianti Riccardo Cassin, Carlo Mauri Walter Bonatti e Casimiro Ferrari,  

Fra le molte imprese dei Ragni è stata l’Alaska,  con la salita al McKinley guidata da Riccardo Cassin nel 1961 che si guadagnò addirittura una lettera di congratulazioni da parte del presidente americano Kennedy.Prima della proiezione  Fabio Palma attuale presidende del gruppo Ragni della Grignetta ha detto, con non  poca commozione "Volevamo con questo film ricordare i prrimi 70 anni della nostra storia e l'abbiamo fattoo grazie alla raccolta porta a porta di  filmati-ricordo da parte dei nostri amici". Il Sindaco Virginio Brivio, ha aggiunto. "Il nostro alpinismo in piazza a dimostrazione dei vlori che i Ragni da sempre portano inalto in alto. Bello il film che mostra come l'affrontare le salite è cambiato nel senso di attrezzature. Quello che posso dire che la passione per la montagna fa parte della loro vita quotidiana". AsseNti giustificati alla serata i gioani Ragni,  Della Bordella, Schiera e De Zaiacomo, che  insieme ad  Nico Favresse e Sean Villanuesono sono alle Isole di Baffin. Obiettivo esplorare e salire in libera le sue grandi pareti per un'altra pagina di storia