20160606

San Gottardo cuore d’Europa. E Como per ora resta a guardare


di Lorenzo Morandotti - Commozione, orgoglio, sguardo al futuro un po’ più ottimistico nonostante le  vite umane sacrificate (9), le polemiche interne e i tanti soldi spesi. Il sogno è diventato realtà il 1° giugno alle 12.18 quando i primi treni hanno solcato i 57 chilometri della galleria di Base del San Gottardo.
L’inaugurazione caratterizzata da un imponente servizio di sicurezza ha visto la partecipazione anche del premier Matteo Renzi. Il tunnel con i suoi 57,1 km, è la galleria ferroviaria più lunga al mondo. Realizzata in 17 anni e costata 21,5 miliardi di euro, ha coinvolto operai e tecnici di 15 Paesi. L'opera segna anche il record di profondità: nel punto più basso, si arriva a 2.300 metri sotto il livello del mare. Una volta a regime, il tunnel permetterà il passaggio di 260 treni merci e 65 treni passeggeri al giorno: da Milano si potrà raggiungere Zurigo in 3 orePrima che la galleria entri ufficialmente in funzione (ovvero a dicembre 2016), le Ferrovie Svizzere metteranno a disposizione il Gottardino, un treno speciale che dal 2 agosto al 27 novembre, permetterà ai passeggeri di raggiungere la stazione multifunzionale di Sedrun, situata a 800 metri sottoterra. La stessa Svizzera ha celebrato il tunnel come "l'opera che segna il secolo". La realizzazione del tunnel è costata 12,2 miliardi di franchi svizzeri (11 miliardi di euro) e ha impiegato oltre 17 anni. 

La galleria sbloccherà il trasporto merci europeo lungo l'asse nord-sud Genova-Rotterdam: per giungere a questo obiettivo, sono state utilizzate quattro talpe meccaniche con un diametro pari a 9,5 metri, che hanno rimosso un totale di 28,2 milioni di tonnellate di terra e scavato per 152 chilometri. La linea sarà aperta al traffico commerciale l’11 dicembre.  Mentre a  Como dovranno mettersi a correre se non vorranno perdere il treno. Rfi in Lombardia ha investito oltre 3 miliardi di euro per le opere di raccordo con il treno super veloce che collegherà Milano con Zurigo. I vertici dell’azienda hanno assicurato che si arriverà in tempo all’entrata in funzione di Alptransit nel 2020. Sono aperti sedici cantieri lungo la Arcistate-Stabio, e i valichi di Luino e Chiasso dove si sta potenziando la linea (fine cantiere 2019). A pieno regime l’infrastruttura parte del Corridoio Europeo Ten-T Reno-Alpi sarà strategica per far risparmiare tempo e denaro e aver meno impatto ambientale ai trasporti dai porti di Olanda e Italia. Cento treni in più al giorno collegheranno Milano e Zurigo dal 2020, quando Alptransit sarà attiva. Per il Governatore della Lombardia, Roberto Maroni, si sta procedendo con  i lavori anche sul versante italiano, e si sta preparando un piano di investimenti di vari miliardi  di euro.

Intanto la scorsa settimana è stata inaugurata in Biblioteca cantonale di Lugano la mostra: “Lungo i binari del tempo”,  sulle vedute e le stampe della Collezione di Giorgio Ghiringhelli, donate alla Biblioteca. La mostra costituisce in un certo senso l’antefatto storico delle varie gallerie del Gottardo, in quanto si concentra sul passaggio dei viaggiatori del Grand Tour diretti alle meraviglie della classicità tra Settecento e Ottocento, e sulla ferrovia del Gottardo dallo scavo del tunnel, all’inaugurazione del 1882, al suo sviluppo attraverso la regione, con la conseguente ascesa del turismo e della prima industrializzazione.


Le date chiave della galleria del San Gottardo
1845-1850 - Primi piani per una ferrovia alpina
1863 - Dopo dure discussioni, la linea del San Gottardo si impone su quelle del Lucomagno e dello Spluga;
1869 - La Svizzera e l'Italia stipulano un accordo sul finanziamento, la costruzione e la messa in servizio del tunnel. La Germania vi si associa nel 1871;
1° ottobre 1872 - Inizio dei lavori al San Gottardo;
27 luglio 1875 - Uno sciopero dei minatori italiani per migliori salari e condizioni di lavoro viene represso nel sangue. Quattro lavoratori vengono uccisi e i feriti sono circa 80;
29 febbraio 1880 - Caduta dell'ultimo diaframma al San Gottardo, che allora con i suoi 15 chilometri è il più lungo tunnel del mondo;
31 maggio e 1° giugno 1882 - Messa in servizio della linea ferroviaria del San Gottardo. I lavori durano 15 mesi più del previsto e costano circa 100 milioni di più di quelli preventivati. Durante i lavori si contano 199 vittime;
1947: l'ingegnere Eduard Gruner sviluppa l'idea di un tunnel di base del San Gottardo nel periodico "Prisma";
1961/62: Le FFS elaborano un primo progetto di tunnel tra Erstfeld (UR) e Biasca (TI);
1963-1970: La Commissione per una galleria ferroviaria attraverso le Alpi, creata dal Dipartimento federale dei trasporti, esamina varie soluzione di tunnel di base. Essa opterà per la costruzione di una galleria di base al San Gottardo e per l'elaborazione della linea del Lötschberg;
1973: Il Dipartimento federale dei trasporti elabora un concetto di Alptransit. Le FFS ottengono il mandato di elaborare un progetto di tunnel di base del San Gottardo;
1986: Gli esperti esaminano cinque varianti di galleria di base: al San Gottardo, al Lötschberg e allo Spluga;
1990/91: Dopo un'ampia consultazione, il Consiglio federale propone la costruzione di una Nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA) con i tunnel di base del San Gottardo e del Lötschberg. Il Parlamento approva questi piani;
1992: in seguito a un referendum, il popolo si pronuncia in favore della NTFA con il 63,6% dei voti;
1993: Iniziano a Polmengo (TI) i lavori di costruzione di un cunicolo di sondaggio;
1993-1998: Controversia sulla redditività della NTFA: l'allora ministro delle finanze Otto Stich desidera soltanto un tunnel di base, mentre l'allora ministro dei trasporti Adolf Ogi ne vuole due. Il progetto è finalmente ridimensionato dal Parlamento e dal governo: il Lötschberg sarà principalmente a binario unico;
1998: Il decreto sulla realizzazione e il finanziamento dei progetti di infrastruttura dei trasporti pubblici, che assicura il finanziamento della NTFA, è accettato dalla popolazione con il 63,5% dei voti;
1999: Inizio della perforazione del tunnel del San Gottardo ad Amsteg (UR);
2006: Inizio dei lavori della galleria di base del Monte Ceneri. L'apertura è prevista per il 2020;
2007: Messa in servizio del tunnel di base del Lötschberg;
2010: Caduta dell'ultimo diaframma della galleria di base del San Gottardo;
Ottobre 2015: comincia la fase dei test tecnici;
1° giugno 2016: Inaugurazione ufficiale del tunnel con le festività previste su quattro giorni;
11 dicembre 2016: Messa in servizio del tunnel di base, con l'introduzione del nuovo orario delle FFS.