20160724

Anziani e giovani per dire no alle mafie. Lunedì prossimo a Pescarenico al centro anziani Il Giglio


di Gianni Riva 
LECCO - Nello “Spazio Giglio” nel pomeriggio di unedì 25 gli  over 60 del centro anziani incontrano  i giovani della quinta edizione del Campo Antimafia 2016 organizzato da ARCI, Libera, CGIL, SPI CGIL e con la collaborazione di AUSER, cooperativa ALMA FABER e Consorzio Consolida. Il titolo del campo è “ ATtivaTORI di CITTADINANZA” e vede il proprio svolgimento fino  31 luglio 2016 presso il CFPP di via Montessori a Lecco.A seguito dell’esperienza positiva degli scorsi anni, si è deciso di riproporre e approfondire le problematiche inerenti la legalità, l’antimafia e la giustizia sociale. Il campo si svolge quindi secondo diverse modalità: la conoscenza e le attività presso i beni confiscati di Lecco e provincia ; il laboratorio teatrale; gli incontri di formazione con associazioni, giornalisti, istituzioni, forze di polizia; tutti eventi aperti alla cittadinanza. Fra i momenti quello dell'incontro nell’ex pizzeria Il Giglio della ’ndrangheta, ristrutturata, è dedicata a Emanuela Loi, uccisa dalla mafia. Emanuela Loi aveva 24 anni, il 19 luglio del 1992. Era nata a Sestu, in Sardegna, e faceva parte della scorta di Paolo Borsellino che venne fatta esplodere dalla mafia con il magistrato nell’attentato di via D’Amelio a Palermo. È a lei, alla prima donna a cadere in servizio in attività di scorta armata, che il Comune di Lecco ha intitolato ufficialmente la struttura Ik Giglio per attività sociali sopo la confisca dell'immobile  al clan ‘ndranghetista di Franco Coco Trovato a metà degli anni Novanta, Ecco il programma dell'iniziativa inserita nell'ambito di "Estate Insieme  agli over 60" promossa dal Comune di Lecco in collaborazione con le associazioni: ADA, Auser, Anteas Avpl,  Uniamoci contro il Parkinson, Centro La Fonte: ore 9,30 arrivo dei giovani del campo antimafie, alle 11 inizio attività anziani e giovani, alle 14,30 incontro con Gianantonio Girelli  presidente della commissione regionale antimafie e Riccardo Mariani assessore comunale di Lecco alle politiche sociali sul tema: "Il ruolo delle istituzioni nel contrasto alle mafie". Alla conclusione una simpatica "anguriata"  coinvolgerà anziani e giovani.