20160726

Aumentano le adesioni, calano i giorni di apertura


Ventunesima edizione di "APERTO PER FERIE", l’iniziativa di Confartigianato Imprese Lecco che offre ai cittadini della nostra provincia ed a chi soggiorna o transita per la nostra zona la possibilità di sapere quali imprese artigiane di servizio lavorano nel mese di agosto.

Gli elenchi delle aziende sono consultabili in internet tramite un sito bilingue (in italiano e inglese) raggiungibile dalla pagina www.artigianatolecchese.it


Oppure si può chiamare il numero verde 800.076.006 (attivo tutti i giorni dalle 9 alle 20) in grado di indicare immediatamente l’artigiano della tipologia richiesta, aperto quel giorno e più vicino a chi chiama.

Le 940 aziende aderenti all’edizione 2016 di Aperto per Ferie sono tutte regolarmente iscritte a Confartigianato Imprese Lecco. Una garanzia in più per poter contare su interventi rapidi e competenti al giusto prezzo.

I mestieri rappresentati sono 74: da quelli più ricercati per le emergenze - idraulici, fabbri e meccanici - a quelli più utili nella vita quotidiana come panifici, acconciatori o tassisti.

Tra questi, coloro che rimarranno aperti ogni giorno di agosto, compreso Ferragosto, sono 54. Mentre il 15 agosto saranno 65 le imprese dei vari settori che lavoreranno a Lecco e in provincia.

“Oltre a rappresentare un utile ed apprezzato servizio ai cittadini, - commenta Daniele Riva, presidente di Confartigianato Imprese Lecco - “Aperto per ferie” è anche un’occasione per qualche riflessione in base ai dati delle adesioni. Negli anni scorsi molti artigiani, vuoi per la crisi o per la scelta di andare in ferie in altri periodi, hanno deciso di tenere aperto più giorni anche durante il mese di agosto. Quest’anno abbiamo riscontrato un’inversione di tendenza, con l’aumento delle chiusure estive da parte di molti nostri associati. I motivi? La scelta di staccarsi dal lavoro per un periodo più lungo può essere interpretato come un segnale di allentamento della crisi. In altri termini, le prospettive di ripresa allungano le vacanze degli italiani, come evidenziano anche i recenti sondaggi da cui risulta che nell’estate 2016 partiranno più persone e per periodi di vacanze più lunghi”.

“Questo trend puntualizza Vittorio Tonini, segretario generale dell’Associazione - non riguarda la totalità delle imprese. Per tutto il mese di agosto rimarranno fedeli al lavoro, compresi i giorni di festa, quelle attività che hanno a che fare con il turismo: gelaterie, panifici, autofficine con distributore di carburante, taxi e autoservizi. Si potrà però contare anche su diversi artigiani specializzati per le emergenze, pronti ad intervenire su chiamata anche nelle settimane centrali di agosto e nelle festività: fabbri, elettricisti, idraulici, e così via”.
- 940 imprese aderenti, in linea con le adesioni  2015                    
- 74 mestieri coinvolti

La percentuale di adesione fra le 1788 ditte interpellate è aumentata al  53 %, in altre parole più di 1 impresa su 2 ha aderito all’iniziativa.

Le imprese aperte tutto il mese di agosto sono 54 (80 nel 2015)

Le imprese aperte il giorno di Ferragosto sono 65 (110 nel 2015):
le categorie “più aperte” sono: panifici e gelaterie, pompe funebri, autofficine con distributore di carburante, taxi e autoservizi,

I numeri in diminuzione possono essere interpretati come un allentamento della morsa della crisi.

Le categorie che hanno aderito maggiormente sono: alimentaristi, autoriparatori, acconciatori ed estetiste, taxi e noleggio pullman.

 Adesioni in Valsassina: 188 (confermando la vocazione turistica della zona)
Adesioni nel Meratese: 158
Adesioni nel Comune di Lecco: 129
Adesioni zona Lago (comuni della Riviera): 85
Adesioni Calolziese e Valle San Martino: 67
Adesioni Casatese: 101
Adesioni Oggionese: 91
Adesioni Valmadrera/Civate/Malgrate/Suello/Cesana: 65
Adesioni Galbiate/Olginate/Pescate: 56