20160722

“I Colori dell’Anima” di Angela Marabese dal 6 agosto a Valtorta in Val Brembana

di Silvano Valentini
 Dal prossimo 6 agosto l’artista di Costa Masnaga Angela Marabese, molto conosciuta e apprezzata  a livello nazionale e internazionale, diplomata all’Accademia di Brera e docente di pittura presso la “Bottega dell’Arte” di Missaglia, esporrà a Valtorta, in Val Stabina nell’Alta Val Brembana (Bergamo), nei locali del Palazzo Comunale in Via Roma 5, in una personale dal titolo “I Colori dell’Anima” organizzata con l’Ecomuseo di Valtorta e il patrocinio del Comune, con inaugurazione ufficiale, alla presenza del pubblico, dei familiari, tra cui il padre Luigi, e del sindaco Pietro Busi, sabato 6 agosto alle ore 17,30.

Tantissime le partecipazioni della pittrice (nella foto con la figlia Karol e, a destra, il padre Luigi e a sinistra Silvano Valentini) a importanti manifestazioni d’arte nazionali e internazionali, tra cui la “Randonnée de l’Art” a Mézières-en-Brenne nella Loira in Francia, la “Rassegna di artisti italiani in Francia” alla Galleria “Albert Bourgeois au Couvent des Urbanistes” di Fougères in Bretagna, le mostre a La Roche-Posay, a Montparnasse a Parigi, a Roquebrune-sur-Argens in Costa Azzurra, a Carpentras in Provenza, oltre alle esposizioni in Italia, a Paestum in Campania, a Oggiono, Besana Brianza, Lecco, Missaglia, Cassago Brianza, Merate, Nibionno, Barzago, Albiate, Erba, Monticello Brianza, Lambrugo, Albavilla, Alserio, Lendinara in Veneto, al Blu Frida a Bevera di Sirtori (Lecco), alla Biblioteca comunale “Sicilia” di Milano, a Calusco d’Adda (Bergamo), alla “Rotonda” a Tregasio di Triuggio (Monza e Brianza), alla Torre di Camisasca a Costa Masnaga.
Per quanto riguarda l’arte di Angela Marabese, diplomata all’Accademia di Brera a Milano, secondo la critica, si tratta di “un’espressività figurativa molto moderna e di grande impatto emozionale, piacevole nel figurativo, nei paesaggi come nelle nature morte e nei ritratti, ma anche di intenso valore simbolico nelle opere informali e concettuali, con una sapiente alternanza tra delicate velature e forti e vivaci matericità cromatiche”.

La mostra sarà aperta fino al 20 agosto, con ingresso libero, dalle ore 16,00 alle 18,30 nei giorni feriali, mentre al sabato e alla domenica dalle ore 10,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 18,30.