20160724

Insediatosi il Consiglio di Amministrazione di Seruso SpA, l’ ing. Massimiliano Valsecchi è il nuovo Presidente

Si è insediato nei giorni scorsi il nuovo Consiglio di Amministrazione di Seruso SpA, la società del gruppo SILEA che gestisce l’impianto di Verderio (Lc) per la selezione della frazione secca, partecipata anche da BEA (Brianza Energia Ambiente) e CEM (Consorzio Est Milano).

I componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione sono stati nominati in occasione dell’Assemblea dei Soci del 6 luglio scorso.
Presidente di Seruso SpA per il triennio 2016-1018 è l’ing. Massimiliano Valsecchi, 51 anni, lecchese, laureatosi al Politecnico di Milano in Ingegneria Civile Trasporti, libero professionista. Già componente dal 1993 al 1997 della commissione amministratrice dell’Azienda Pubblica Trasporti di Lecco e dal 1996 al 2000 componente del Consiglio di Amministrazione dell’Automobile Club di Lecco, è stato dal 2006 al 2008 membro del CdA di ACEL SpA e, quindi, dal 2009 al 2016 del CdA di ACEL Service, nell’ultimo triennio  in qualità di Vicepresidente.
Ad affiancarlo alla guida di Seruso SpA sono: la dott.ssa Silvia Negri, lecchese, laureata in Scienze Ambientali, impiegata all’API di Lecco nell’ambito del servizio di Ambiente e Sicurezza, e l’avv. Filippo Carimati, di Monza, laureato in Giurisprudenza, libero professionista presso lo Studio legale Zamponi-Poggi-Carimati e Associati, presidente dell’Associazione degli studi legali di Monza e Brianza AvvoStudi, con un lungo impegno nella gestione di società pubbliche, essendo stato presidente del CdA di ASSP SpA di Cesano Maderno, di SIB SpA, di BRIA SpA e di Brianzacque Srl, oltre che componente del Comitato di gestione del Consorzio per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani di Desio, di AEB Trading SpA, di Brianza Energia Ambiente SpA e Amministratore unico di ALSI SpA.
L’Assemblea ha anche provveduto a rinnovare il Collegio Sindacale, che risulta così composto: Dott.ssa Francesca Colombo (Presidente), Dott. Paolo Farina (Presidente uscente), Dott.ssa Adriana Maria Moroni.