20160731

"Lorenzo vive ancora in mezzo a noi". Padre Antonio Vegetale ha celebrato con Padre Giulio Pasquini nella chiesa di San Francesco la messa di suffragio dell'alpinsta Lorenzo Mazzoleni nel ventennale della scomparsa.



di Gianni Riva.
LECCO  "Lorenzo è uno di noi" le sensazioni uscite da chì ha partecipato nella chiesa parrocchiale di San Francesco alla messa di suffragio di Lorenzo Mazzoleni. All'alpinista, scomparso 20 anni fa mentre scendeva dal K2, gli amici e le persone che l'hanno conosciuto si sono stretti alla mamma Dina e alle sorelle Luisa e Mariapia  in un giorno particolare. come è stato il 29 Luglio del 1996, che il destino tolse la vita al giovane lecchese, La messa accompagnata dal coro parrocchiale  è stata celebrata da Padre Antonio Vegetale e padre Giulio Pasquini che hanno contribuito alla crescita umana di Lorenzo. Padre Antonio, nell'omelia : "Non sta a noi giudicare le scelte delle persone Passano gli anni, i momenti della vita quotidiana  ma chì abbiamo amato come Lorenzo rimangono in noi per sempre". A Lorenzo Mazzoleni  è stata dedicata una mostra allestita a Palazzo delle Paure a Lecco. L'esposizione con le foto delle imprese dell'alpinsta è visitabile fino al 17 agosto.Promossa dal Comune di Lecco, dall’Associazione Amici di Lorenzo Onlus, Associazione Namaste onlus di Bulgiago e la Sezione CAI di Lecco “Riccardo Cassin”, la mostra vuole ricordare il giovane alpinista lecchese scomparso a soli 30 anni di età. A solo pochi giorni di esposizione oltre 150 persone hanno avuto modo di apprezzare l'iniziativa.
La mostra ha questi orari:
- da martedì a venerdì ore 9.30-18
- sabato e domenica ore 10-18
- giovedì apertura serale ore 21-23
- lunedì chiuso.
Anche la ristamapa del libro “Namasté Lorenzo Vive” scritto da Oreste Forno sta  ottenendo un gran successo a dimostrazione che "Lorenzo è uno di noi"