20160710

PRIMO FLASH MOB A LECCO, SERATA FOLKLORISTICA E GLI ULTIMI IMPERDBILI APPUNTAMENTI DEL FESTIVAL




Il 12° Festival Zelioli sta per concludersi, ma lo fa con un weekend di grandi appuntamenti.
Il tranquillo pomeriggio lecchese, sabato 9 luglio, sarà animato da una novità assoluta: un flash mob organizzato in collaborazione con l’associazione Esercenti di via Carlo Cattaneo, con la partecipazione di due tra i cori più preparati tra quelli partecipanti al Festival: il tedesco Kölner Domchor di Colonia e il gruppo ucraino “Pearls of Odessa” , composto da giovani fanciulle che associando canto e ballo.

Chi si troverà a passeggiare per la strada dello shopping cittadino, potrà assistere e si troverà al centro del happening, dalle ore 16.15.


La serata riserverà nuove sorprese con una scenografica sfilata dei cori, che partiranno alle ore 21.00 da Largo Lario IV Novembre, proseguendo per Piazza Stoppani, Largo Lario Cadorna, Piazza Cermenati, Lungo Lario C. Battisti, Largo Europa e Via N. Sauro, per arrivare fino in Piazza Garibaldi.
Proprio il cuore della città di Lecco ospiterà, alle ore 21.45, il concerto folkloristico, momento pienamente europeo durante il quale i cittadini potranno conoscere la cultura musicale dei vari paesi in concorso.

Non solo dunque una preziosa occasione per avere una panoramica dei gruppi partecipanti al Festival, ma anche un’inestimabile opportunità di incontro, per i cittadini lecchesi, con la vera “cultura” europea di cui tanto si parla. Una cultura pienamente “popolare”: i giovani cantori, infatti, non si esibiranno in una chiesa, ma in una piazza cittadina, proponendo un repertorio non prettamente religioso, ma in grado di raccontare l’identità popolare della propria nazione.

Domenica 10 luglio, invece, alle ore 11.00 avrà luogo l’imperdibile gran finale: la Messa solenne nella Basilica San Nicolò, ripresa dalle telecamere di RAI Uno, che rischia di essere una delle più belle mai trasmesse, grazie alla levatura emozionale insita nelle esecuzioni dei gruppi presenti al Festival, cori capaci di coinvolgere anche l'orecchio non abituato a questo genere artistico. Presieduta da monsignor Luca Bressan, vicario episcopale per la Cultura dell’Arcidiocesi di Milano, e concelebrata da monsignor Franco Cecchin, prevosto di Lecco, monsignor Robert Tyrala, presidente della Federazione Internazionale Pueri Cantores, la S. Messa sarà accompagnata dall’ensemble “Opera in...Canto” di Milano agli ottoni, da Gian Luca Cesana all’organo, e dal coro della Schola Domchor di Colonia diretto dal M° Eberhard Metternich e dal M° Pier Angelo Pelucchi.
Questo grande evento concluderà un’edizione da record, sia per partecipazione di pubblico, sia per l’alta qualità dei cori in concorso. Il 12° Festival Zelioli, nell’anno del trentesimo di fondazione di Harmonia Gentium, ha infatti collezionato momenti indimenticabili a partire dalla grandiosa cerimonia di inaugurazione. Moltissimi lecchesi mercoledì 6 luglio hanno potuto assistere alla spettacolare sfilata dei cori, accompagnata dall’arrivo, a bordo delle Lucie, dei rappresentanti delle varie nazioni: un colorato ritrovo di 350 ragazzi e ragazze che, tra bandiere e abiti tipici, hanno saputo intonare l’inno europeo, uniti in un solo armonioso canto.

L’internazionalità dell’evento è stata riconosciuta non solo dalle autorità lecchesi, primo fra tutti il sindaco Virginio Brivio che ha parlato di Lecco come una città “aperta”, ma anche dell'assessore regionale Antonio Rossi che si è detto colpito dalla capacità del Festival di far incontrare i giovani, ambasciatori di diverse culture europee. L’iniziativa non solo ha raccolto consensi dalle autorità provinciali e regionali, ma anche un prestigioso riconoscimento conferito da Sergio Mattarella: la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica, assegnata per ben due edizioni consecutive.

Un premio che sottolinea proprio l’impegno nella promozione del dialogo e del confronto, fra giovani di culture diverse, attraverso la musica e il canto corale: protagonista assoluta di queste giornate è stata infatti la musica.
Numerosissimi i concerti realizzati in 13 località lombarde: tra queste, spiccano per importanza, i concerti straordinari di Gala tenuti a Lecco nel corso di tre serate, durante le quali il pubblico lecchese ha potuto assistere alle esibizioni dei cori ospiti d’onore ovvero: il Bratislava Boys Choir , il Children Choir “Jitro” e il Czech Boys Choir di Hradec Kralové, il Domchor di Colonia.
Ultimo dei grandi concerti in programma, quello nella Basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo che concluderà ufficialmente il Festival domenica 10 luglio, alle ore 18.00.

Ricordiamo che il 12°Festival Zelioli ha ricevuto
-il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, della Diocesi di Milano, della Provincia di Lecco e della Camera di Commercio di Lecco.
- il patronato e il sostegno di Regione Lombardia
- il contributo della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della Gioventù, del Comune di Lecco e della Fondazione della Provincia di Lecco ONLUS.

La manifestazione ha inoltre ricevuto la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Sponsor sono Deutsche Bank, BCC Carate Brianza, Acel Service, Credito Valtellinese, Confcommercio Lecco, Omet, Conad, RedaelliVolkswagen,
Media partner è “La Provincia”