20160715

Un pomeriggio di gioia e allegria per gli anziani di Pescarenico alla Sagra del quartiere



di Gianni Riva.
LECCO - "Sei troppo fortunata e amica dei jollly ecco perchè vinci". Una frase tradotta in italiano dal vernacolo lecchese fra nonna Maria e nonna Luisa entrambe ottantenni e di Pescarenico. Oltre 50 pensionati per un pomeriggio intero sono stati i protagonisti di un momento di gioia e allegria della Sagra di Pescarenico giunta alla sua 32ma edizione. Il momento è nato dalla collaborazione fra  il Centro Anziani Il Giglio e l'organizzazione della sagra. Una partita alle carte, compreso il noto Burraco. e un laboratorio con la realizzazione di simpatici mazzi di fiori di lavanda sono stati il filo conduttore dell'appuntamento sotto la visione delle educatrici de Il Giglio con la coordinatrice Beatrice Civillini foriere di consigli e suggerimenti in particolare per la realzzzaione di mazzetti di fiori,. Questa realtà de Il Giglio  è stata voluta dall'amministrazione comunale con il Sindaco Virginio Brivio, Quello di Pescarenico è un quartiere strategico e che gode di una posizione paesaggistica molto bella. Questo intervento nato un anno fa sta dando positivi risultati di partecipazione   con l’aggregazione della terza età e la possibilità per l’associazione di volontari pensionati lecchesi di disporre di una sede. C’è voluto tanto tempo ma ne è valsa la pena.
A fare gli onori di casa nel pomeriggio di festa anche il parroco di San Materno don Giuseppe Brivio bravo come i pensionati parrocchiani al tavolo nel gioco del Burraco.Questa iniziativa rientrava nel programma "Estate con noi" che aiuta gli anziani a sentirsi meno soli in questa bizzarra stagione estiva.