20160716

Una notte bianca a Lecco con particolare attenzione alla cultura.



LECCO - Occasione della notte bianca di Lecco, in programma per questo sabato 16 luglio, Il Comune di Lecco ha indetto un turno di lavoro eccezionale per tutte le sedi museali cittadine, che apriranno straordinariamente dalle 21 alle 23 (Palazzo Belgiojoso e Villa Manzoni) e dalle 18 alle 23 (Torre Viscontea e del Palazzo delle Paure).La performance programmata per le 18 in piazza XX Settembre a cura di Gaetano Orazio non avrà luogo per un'assenza last minute da Lecco per motivi familiari dell'artista, mentre dalle 20 alle 23 in biblioteca, accanto al mercatino in notturna, si terrà l'evento organizzato dal servizio giovani del Comune di Lecco "Microfono aperto", durante il quale giovani e meno giovani potranno dedicare ai presenti frasi, aforismi, brani di autori oppure loro testi inediti.Alle 18:30 e alle 21 alla Torre Viscontea sarà possibile visitare l'esposizione "Expo landscapes" accompagnati gratuitamente dagli approfondimenti del curatore della mostra Giacomo Albo.Alle 21 al Palazzo delle Paure avrà luogo una visita guidata gratuita alla mostra "A grandi bracciate nell'oscurità" a cura di Carlotta Pasino, storica dell'arte e volontaria presso i musei di Lecco del Servizio Civile Nazionale, mentre alla stessa ora, al planetario civico del Palazzo Belgiojoso, si terrà una proiezione condotta da Maria Edvige Ravasio e intitolata "Le stelle della canicola". Per concludere il quadro delle iniziative culturali, dalle 21:30, nella piazzetta Del Pozzo, ILFILOTEATRO metterà in scena una "Notte di teatro".
"La notte bianca di Lecco abbina il divertimento e lo svago alla cultura e diventa una bella occasione per visitare i musei della nostra città in un'allegra serata estiva - sottolinea l'assessore alla cultura del Comune di Lecco, Simona Piazza, che tiene a ringraziare chi ha lavorato alla realizzazione delle numerose iniziative in programma -. Sabato cittadini e visitatori potranno conoscere il nostro patrimonio artistico e calarsi in performance pensate per allietare la serata, sperimentando anche un modo di fare cultura divertente"