20160930

Domenica 2 ottobre si corre il Piccolo Giro di Lombardia.Al via sulle strade oggionesi e comasche i migliori under 23.


di Gianni Riva
OGGIONO - Dal "grande" al Piccolo Giro di Lombardia internazionale under 23 giunto al numero 88. Questo quanto accadrà nel territorio oggionese e comasco  domenica 2 ottobre. Una corsa ciclistica, sulla distanza di 163 chilometri.che si disputa sotto gli occhi del c.t Amadori.L’egida organizzativa è a cura del Velo Club Oggiono presieduto da Daniele Fumagalli. Al “Lombardia baby” sono iscritti corridori di qualità con un obiettivo importante per la loro carriera agonistica portacolori delle più importanti squadre al mondo. Molti corridori stranieri e italiani sono presenti perchè fra pochi giorni si disputa nel Qatar  il  Mondiale di categoria. Partenza e  arrivo della classica sono a Oggiono .  Dalle ore 10 il pubblico potrà applaudire i protagonisti della gara che partirà alle 12 da viale Vittoria, nel cuore di Oggiono dove avviene anche l'arrivo attorno alle 16.
Come sempre i concorrenti nel finale affronteranno le salite di Madonna del Ghisallo (da Bellagio), Colle Brianza e Marconaga di Ello. Anche quest’anno la Rai trasmetterà un’ampia sintesi del Giro di Lombardia under 23. La classica andrà in onda su Rai Sport 1 . Quest’anno la corsa di Oggiono è intitolata a Giorgio Frigerio, imprenditore di successo e grande appassionato di ciclismo che in giovane età è mancato all’ affetto dei suoi cari e di tanti sportivi.  Al vincitore  andrà uno splendido trofeo appunto dedicato a Giorgio Frigerio. A vincere la gara nel 2015 fu il corridore della Colpack Gausto Masnaga c con il tempo di 4 ore e 6 minuti con la media di 40,528 Km, "c'è una importante particolarità che fa del giro uno degli eventi più significativi nel ciclismo giovanile  - spiega Daniele Fumagalli presidente del Velo Club Oggiono - perchè il Piccolo Giro della Lombardia è  la vetrina per corridori che poi sono diventati professionisti partecipando a giri a tappe e classiche internazionali"