20160906

MARATHON DELLA BRIANZA: L'UNICO AVVERSARIO DI PAEZ È LA SFORTUNA



La tanto attesa Marathon della Brianza, la gara di casa, si è conclusa ieri con l'amaro in bocca per Paez e il team nero- verdefluo. Grande partenza per il colombiano, che non era certo dato tra i favoriti ma di nuovo, come già dimostrato al mondiale, le sue condizioni andavano contro ogni pronostico.

Già dal 7° km di gara il vantaggio di Paez era di 20'' sugli avversari, fino a che una brutta foratura lo costringe allo stop perdendo tempo prezioso e riprendendo la gara in ventesima posizione risalendo la classifica fino a raggiungere la settima posizione assoluta. Ottima gara in crescendo anche per Marzio Deho e Pietro Sarai che hanno terminato la gara rispettivamente in sesta e undicesima posizione.
“Avremmo certamente conquistato anche questo podio se non fosse stato per un guasto - commenta Loredana Manzoni, team manager OLYMPIA- POLIMEDICAL e titolare di un'attività proprio qui in Brianza, la rinomata POLIMEDICAL - In effetti l'unico vero avversario di Leonardo è stata la sfortuna, sono dispiaciuta perché lui come tutto il team fanno enormi sacrifici per portare la nostra maglia al successo, ma sono cose che possono accadere e certamente non ci perdiamo d'animo. Ottima prestazione di Marzio Deho che ha concluso in sesta posizione, sempre con grande determinazione. Pietro Sarai è uscito per un soffio dalla Top Ten chiudendo undicesimo, non è questa la sua posizione in classifica, avrebbe sicuramente potuto ambire alle prime cinque posizioni, ma anche lui è già focalizzato sulla prossima gara, pronto a riscattarsi!”