20161024

A Oggiono inaugurati alla grande i “Ritratti d’Autore” di Elvira Elia


di Silvano Valentini
Vernissage di qualità per una mostra di pittura di alto livello artistico, la personale della pittrice Elvira Elia intitolata “Ritratti d’Autore” a Villa Sironi di Oggiono sabato 22 ottobre, alla presenza di un folto e attento pubblico, tra cui noti critici e storici dell’arte, come Enzo Pupino e Paolo Parente, e di molti artisti del territorio, da Cesare Canali a Egle Scerelli “Scegle”, da Corrado Pennati, presidente del Gruppo Cultura di Viganò, a Gerry Scaccabarozzi, direttore artistico della “Bottega dell’Arte” di Missaglia, di cui Elvira Elia fa parte, dalla maestra di pittura dello stesso gruppo Angela Marabese a tanti altri associati.

Hanno presentato la mostra il sindaco di Oggiono Roberto Paolo Ferrari, il critico d’arte e amico della pittrice Silvano Valentini, la stessa artista Elvira Elia, che ha ringraziato il Comune e i presenti, e l’assessore alla Cultura Elena Benedetta Ornaghi (da sinistra nella foto dell’inaugurazione), con un intervento anche di Gerry Scaccabarozzi.
Per quanto riguarda Elvira Elia, originaria di Abbadia Lariana e da anni residente a Oggiono, si tratta di una pittrice autodidatta e insegnante di disegno e pittura in vari corsi, con all’attivo numerose esposizioni collettive e personali, sia in Italia sia all’estero, soprattutto in Francia, dove ha esposto anche al Carrousel del Louvre a Parigi nel mese di ottobre del 2013 con la “Bottega dell’Arte”.
L’artista, oltre a produrre opere originali di notevole valore artistico e di intensa espressività, come paesaggi, ritratti, composizioni floreali e nature morte, con la tecnica dell’olio e con quella molto intrigante della china a puntini, si è specializzata nel ricreare opere d’arte di grandi maestri del passato, a cui dedica molti omaggi di grande effetto, per esempio di Leonardo, Raffaello, Perugino, Parmigianino, Vermeer, Sargent, Van Dyck, Leighton, Bougereau, Silvestro Lega e così via.

La mostra personale a Villa Sironi, organizzata con il patrocinio del Comune di Oggiono, sarà  aperta al pubblico fino al 30 ottobre, a ingresso libero, nei giorni di venerdì e sabato dalle ore 15,30 alle 18,30 e la domenica dalle ore 10,00 alle 12,00 e dalle 15,30 alle 18,30.