20161008

A Villa Gomes ieri sera omaggio al maestro Giorgio Gaslini. Il compositore ha donato al Comune di Lecco il suo fondo musicale e di studio


di Gianni Riva  LECCO - Grandi emozioni ieri sera in Villa Gomes per un omaggio al grande maestro Giorgio Gaslini (1929-2014)  A darle al pubblico la musica con testi da lui scritti interpretati al pianoforte dalla brava Giulia Molteni e dell'altrettanto mezzo soprano Dayana Bovolo.
Presente in sala la vedova del maestro Simona Caucia che al termine ha detto. "Grazie per questo omaggio al mio Giorgio. Quando ascolto la sua musica mi emoziono e mi commuovo stasera è stato grazie alle due giovani interpretii". Un lavoro eseguito all'interno della scuola civica di musica ospite a Villa Gomes con il direttore il maestro Luca Cesana. Ma non solo la musica ha occupato la bella serata ma spazio anche alla presentazione di un libro dedicato al compositore. "Gaslini non solo jazz" scritto  dall'amico musicista Adriano Bassi, Il libro  ripercorre gli anni della carriera di Giorgio Gaslini , uomo di musica e di spettacolo: un occhio perennemente rivolto al futuro e mai vincolato al passato, ripreso con grande tenacia, ma sempre arricchito di novità. . Adriano Bassi presente a Villa Gomes presentato dal musicologo lecchese Angelo Rusconi  ha voluto rendere omaggio ad un protagonista della musica italiana ed internazionale."Gaslini è stato un guerriero ha portato avanti la sua musica malgrado chi la pensava diversamente, Le sue composizioni sono ancora immense piene di emozioni": ha voluto aggiungere l'autore del libro. A Villa Gomes esiste una sala che raccoglie un fondo lasciato da Gasilini per l'amicizia con Lecco e il compianto Giacomo De Santis. Il fondo consiste nel materiale di studio che Giorgio Gaslini ha voluto tenere con sé fino alla morte per suo espresso volere. L'appuntamento a Villa Gomes era inserito nel I Festival Jazz dedicato al grande maestro. L'evento è organizzato a Lecco dal Comune (tre gli assessorati coinvolti, Cultura, Turismo e Istruzione) in collaborazione con la Fondazione Luigi Clerici, l’Istituto Zelioli e diverse associazioni musicali della città tra cui Crams, Informagiovani e Coe, Presenti in sala gli assessori Simona Piazza e Salvatore Rizzolino.