20161015

ARTVERONA ESPLORA IL RUOLO DELL’ARTE CONTEMPORANEA CON THE ART NEWSPAPER

In fiera a Verona 120 gallerie, 16 spazi indipendenti e 18 riviste di settore; il valore di premi e fondi di acquisizione raggiunge 190mila euro 

 
 A cosa serve oggi l’arte? Può inserirsi nella quotidianità moderna? È iniziato con queste domande ‘What’s art for?’, il convegno inaugurale di ArtVerona (www.artverona.it): mostra-mercato al via oggi che ospita 120 gallerie, 16 spazi indipendenti, 18 riviste e mette a disposizione premi e fondi di acquisizione pari a 190mila euro per promuovere il sistema dell’arte. La manifestazione, in programma fino a lunedì 17 ottobre a Veronafiere, è stata inaugurata dal vicepresidente della Fiera Guidalberto di Canossa, dal consigliere comunale con delega alla cultura, Antonia Pavesi e dal rettore dell’Università di Verona, Nicola Sartor. 

Focus del talk di apertura ‘What’s art for?’ è stato il ruolo dell’arte nella società di oggi, interpretato da diversi interlocutori intervistati dalla rivista The Art Newspaper in un confronto itinerante che ha toccato il British Museum di Londra, l’Ermitage di San Pietroburgo, il Moma di New York e i Musei Vaticani di Roma prima di approdare ad ArtVerona. Dalla formazione alla crescita personale, da strumento per l’evoluzione sociale a strada privilegiata per il dialogo, passando per la conoscenza di sé: l’arte oggi muove le diverse sfere dell’io con l’obiettivo di trasformare e influenzare la collettività.
Al convegno, moderato dalla giornalista e direttrice de Il Giornale delle Fondazioni, Catterina Seia, hanno partecipato Anna Somers Cocks, ideatrice e Ceo di The Art Newspaper; Andrea Bruciati, direttore artistico ArtVerona; Antonio Coppola, collezionista; Andrea Galvani, artista; Barbara Polla, Galerie Analix Forever di Ginevra.
Il progetto “What’s art for?”di ArtVerona prosegue anche per il prossimo anno grazie alla collaborazione con L’Accademia delle Belle Arti di Verona. Gli studenti del primo e secondo anno infatti saranno chiamati a dare una risposta personale su cosa sia l’arte e l’influenza che l’espressione artistica esercita sul loro percorso di studi. I risultati saranno divulgati alla fine dell’anno accademico 2016-2017.


Agenda degli appuntamenti più importanti di sabato 15 ottobre:

·         Collezionismo come pratica attiva. Il sostegno all’arte italiana
ore 16.00, padiglione 12

I collezionisti d’arte Andrea Fustinoni, Diego Bergamaschi, Natalina e Pierluigi Remotti, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo in dialogo con giornalista e saggista Adriana Polveroni, direttrice di Exibart.
L’incontro è realizzato in media partnership con Exibart (www.exibart.com). 

·         ArtVeronaYoung - MozArt Verona Young – Così ci Siam Tutti
ore 11.30 – 12.30 e 16.00 – 17.00 | Galleria tra i padiglioni 11 e 12

ArtVeronaYoung - Licini – Colori di un mondo fantastico
ore 12.45 – 13.45 e 17.15 – 18.15| Galleria tra i padiglioni 11 e 12

ArtVerona | Art Project Fair affida anche quest’anno ArtVeronaYoung, la sezione dedicata all’avvicinamento dei più giovani all’arte contemporanea, all’Accademia di Belle Arti di Verona. Quest’anno la possibilità per i più giovani di giocare con la creatività, sviluppando la curiosità verso le proprie potenzialità artistiche, si arricchisce con l’adesione dell’ABA e di ArtVerona a KidsUniversity, progetto dell’Università degli Studi di Verona giunto alla seconda edizione. 

·         Inaugurazione Hermann Nitsch e il Teatro
ore 19.00, AMO – Arena Museo Opera, Palazzo Forti
Ingressi: V.lo Volto Due Mori 4 (15 ottobre, in occasione dell’opening), via A. Forti 1 per tutti gli altri giorni

Ad AMO Arena Museo Opera – Palazzo Forti una mostra, curata da Hubert Klocker, che ripercorre il legame tra Hermann Nitsch, la sua sperimentazione drammatica e la storia del teatro contemporaneo: ad affiancare le opere, bozzetti, foto di scena e costumi ideati dal Maestro che ha teorizzato l’o.m. theater, Teatro delle Orge e dei Misteri.

·         Sinfonia per Verona composta dall’artista Hermann Nitsch e diretta dal maestro Andrea Cusumano
 ore 20.30, Auditorium Palazzo Gran Guardia | Piazza Bra 1

Evento su prenotazione, fino ad esaurimento posti
Scrivere a: vip@artverona.it