20161029

BNI apre il secondo Capitolo a Legnano. Imprenditori e professionisti si incontrano alle 7.30 del mattino una volta la settimana

Business Network International (BNI), la più grande organizzazione di scambio referenze a livello mondiale, consolida la sua presenza a Legnano con l’apertura di un secondo gruppo, da BNI chiamato Capitolo. Venerdì 4 novembre alle 7.30 al Palace Hotel Legnano in via Per Castellanza, 41 sarà inaugurato il Capitolo “Carroccio”, che si aggiunge al Capitolo “ Le Contrade”, attivo da un anno in città.
Il Capitolo BNI “Carroccio” parte già a ranghi piuttosto folti; saranno infatti diversi i professionisti che si incontreranno ogni venerdì mattina (dalle 7.30 alle 9.00) per scambiarsi referenze. Attorno al tavolo di lavoro si troveranno un commercialista, un agente immobiliare, un avvocato penalista e del lavoro, un’impresa edile, uno studio tecnico, un avvocato civilista, un promotore finanziario, un assicuratore, una web agency, un’agenzia viaggi, un giardiniere, un impiantista elettrico, un’autocarrozzeria, uno studio di amministrazioni condominiali, un interior designer, un termoidraulico, un mediatore creditizio. Si prevede, sulla base dell’esperienza maturata in altre città, che a questo primo nucleo si uniscano a breve altri professionisti e imprenditori, ognuno in rappresentanza di una diversa attività lavorativa. Regola di BNI è infatti che all’interno di ogni Capitolo sia ammesso un solo rappresentante per categoria professionale. Questo permette di non avere concorrenza all’interno del gruppo e di incentivare un maggiore sviluppo del fatturato grazie all’instaurarsi di relazioni professionali durature e orientate al business.

L’idea di potenziare la presenza di BNI a Legnano è stata di Andrea Gennari, Assistant Director BNI e Amministratore di Immobili.«Dopo essere entrato in contatto e aver approfondito la realtà del network, sono convinto che un secondo capitolo in città possa rivelarsi un efficace motore di business per altri nuovi imprenditori e professionisti di Legnano e dintorni –spiega Gennari–. Lo dico guardando al successo incontrato dal primo Capitolo di BNI a Legnano e alla luce della risposta da parte di quei professionisti incontrati negli info-meeting, che costituiranno il primo nucleo della nuova realtà».


In allegato foto in bassa di Andrea Gennari; per scaricare file in alta cliccare sul seguente link:
https://drive.google.com/open?id=0ByUfFNuK6V9dN1FPY1pNMjkyWXM

L’incontro inaugurale del 4 novembre del Capitolo BNI “Carroccio” vedrà la partecipazione straordinaria di Luca Ferrario, Executive Director BNI. A questo incontro potranno partecipare, previa registrazione, anche i non soci.

BNI, uno dei business network di maggiore successo al mondo è nato negli Stati Uniti nel 1985 e oggi può contare su 7.450 Capitoli e oltre 200 mila membri in più di 63 Paesi (oltre 4mila 800 in Italia) con un volume d’affari generato di 7,7 miliardi di euro. Il metodo su cui si basa BNI, e che sta all’origine del suo successo, è molto semplice e trasparente: i suoi componenti, che per aderire investono una quota annuale, si riuniscono una volta alla settimana, di primo mattino. Il loro scopo è unico: incrementare il giro d’affari per gli associati attraverso lo scambio di referenze qualificate. Secondo metodologie oramai consolidate, gli incontri sono infatti strutturati affinché ciascuno possa illustrare al meglio la propria attività professionale: sarà poi il passaparola degli altri componenti, nella vita lavorativa di ogni giorno, a rivelarsi uno strumento di marketing potentissimo e insostituibile.

«BNI non va confusa con i network multilevel poiché i membri non guadagnano nulla dall’attrazione di nuovi soci né dagli affari portati a termine dagli altri componenti –precisa Gennari–, e può vantare oramai una presenza assai radicata nelle regioni del NordOvest, in Emilia-Romagna e nel Lazio, con una notevole diffusione attesa nei prossimi mesi in Veneto, Toscana, Marche, Puglia e Calabria».