20161001

Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria: una rivoluzione normativa e procedurale

Convegno organizzato venerdì 30 settembre da Inps e Api di Lecco



Numerose aziende, ma anche consulenti del lavoro, sindacalisti e dipendenti Inps, presenti al convegno, organizzato congiuntamente dall’Api e dall’Inps di Lecco, che si è tenuto venerdì 30 settembre alle ore 09.30 in via Pergola. Scopo dell’incontro illustrare le nuove norme relative alla Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria, con un focus particolare sulla documentazione necessaria al nuovo processo di concessione.

“Ringraziamo per la disponibilità l’Associazione Piccole e Medie Industrie, con la quale abbiamo ottimi rapporti da tempo – ha dichiarato Vittorio Feliciani, Direttore provinciale dell’Inps di Lecco – Dopo molti incontri tecnici con le diverse associazioni, cominciati in primavera in Camera di Commercio, questo appuntamento ci ha permesso di illustrare pubblicamente gli aspetti innovativi della nuova Cigo, definitivamente delineati dalle circolari 7 e 139 pubblicate in questi mesi dall’Istituto di Previdenza”.

A fare gli onori di casa Luigi Sabadini, Presidente dell’Api di Lecco, e Riccardo Balbiani, consulente del lavoro e funzionario sindacale dell’Associazione di via Pergola. “Siamo soddisfatti di questo incontro – ha dichiarato Balbiani – I relatori hanno, infatti, condotto una dettagliata spiegazione della materia, illustrando con chiarezza le novità introdotte dalla circolare 139, esponendole nel dettaglio e con ricchezza di esempi concreti. Penso in particolare alla relazione tecnica che andrà obbligatoriamente allegata alle istanze di richiesta di Cassa Integrazione, oppure ad altri aspetti squisitamente tecnici come l’unità produttiva e la transitorietà dell’evento”.

“Per affrontare al meglio i cambiamenti introdotti da questa normativa – ha concluso Feliciani – abbiamo in parte riorganizzato i nostri uffici. In questo modo saremo in grado di garantire un’efficiente gestione delle pratiche e di offrire tutto il supporto necessario alle diverse associazioni datoriali”.