20161003

L’88° Piccolo Giro della Lombardia è del Belgio.Vanhoucke precede all'arrivo in viale Vittoria l'italiano Vendrame


di Gianni Riva 

OGGIONO - Sotto gli occhi del C,T azzurro Cassani e di Amadori ,C.T Under 23 nazionali il belga Harm Vanhoucke (Lotto Soudal U23)si è aggiudicato  l'88° Piccolo Giro di Lombardia, con in palio il Trofeo alla memoria di Giorgio Frigerio. La prestigiosa gara internazionale per under 23 si è disputata sulle strade oggionesi e comasche con partenza e arrivo in viale Vittoria, nel centro di Oggiono.
Completano il podio l'italiano Andrea Vendrame (Zalf-Fior) e Bjorn Lambrecht, anch'egli belga e alfiere Lotto Soudal. 
Al via, per i 163 del percorso,  184 concorrenti, un po' il meglio della categoria under 23 a livello mondiale, con ben 19 formazioni straniere. Prima del via, gli organizzatori del Velo Club Oggiono, con in testa il presidente Daniele Fumagalli, hanno omaggiato le illustri presenze tra i partecipanti: vale a dire il Campione europeo degli stradisti Aleksandr Riabushenko del team Palazzago, il tricolore 23 Simone Consonni ed il Campione europeo e mondiale dell'inseguimento individuale, nonche' Campione italiano a cronometro, Filippo Ganna, entrambi del Team Colpack.  Dopo un primo timido allungo di Davide Ballerini (Hoppla'-Petroli Firenze), la prima azione degna di nota arrivava al chilometro 70 con un attacco a tre promosso dal belga Joachim Vanreyten(Lotto Soudal U23), dal britannico Jon Dibben (Team Wiggins) e ancora dall'italiano Davide Ballerini. Sulle prime rampe del Ghisallo il gruppo tornava compatto. Sull'ultimo tratto della salita si formava un gruppetto al comando. Scollina per primo Andrea Vendrame della Zalf-Fior davanti al francese Victor Lafay (Chambery) e allo svizzero Kilian Frankiny (BMC). L'ultimo chilometro della corsa era decisivo per l''esito finale  Vano il tentativo di fuga con l'italiano Ravasi e lo svizzero Frankiny. Troppo esiguo il loro vantaggio per gli inseguitori che prima dell'arrivo venivano ripresi. Lo sprint del belgaVanhoucke era risolutore.. Daniele Fumagalli, presidente del Velo Club Oggiono: "E' stata una corsa entusiasmante fra le più belle organizzate. Siamo stati felici anche di aver avuto con noi i commussari tecnici mazionali Cassani e Amadori. Il piccolo giro della LOmbardia è una passerella per giovani corridori verso una carriera piena di successi agonistici": Presente all'arrivo anche il Sindaco di Oggiono Roberto Ferrari a significare la vicinanza dell'amministrazione comunale verso un Velo Club vanto di Oggiono. appuntamento con il Piccolo Giro della Lombardia nel 2017.