20161007

Pitch & Putt: il tema della serata del Panathlon Lecco nella cornice del Golf club Lecco.

Annone Brianza - Pitch & Putt il nuovo che avanza Il presidente del Golf Club Lecco, Walter Fontana con grande simpatia e generosità, ha fatto gli onori di casa nella splendida location di Annone Brianza alla conviviale del Panathlon Club Lecco come oggetto il Pitch & Putt, Appuntamento  organizzato dal consigliere Giorgio Rusconi.
Un evento  interessante, al rientro delle vacanze estive, che ha visto la partecipazione di numerosi soci e altrettanti ospiti, . i relatori erano Carlo Farioli, Presidente della Federazione Italiana Pitch & Putt, e Alberto Viotto, direttore tecnico e atleta della Nazionale Italiana. Dopo il saluto di benvenuto del Presidente del Golf Club Lecco, Walter Fontana, e la presentazione della disciplina da parte del Presidente della Federazione Pitch & Putt, Carlo Farioli, il Direttore Tecnico della Nazionale Alberto Viotto che ha dimostrato e insegnato ai presenti come impugnare i bastoni e colpire la pallina per mandarla in buca. Si è quindi svolto un torneo amichevole sulla distanza di 9 buche (Putting green) con vittoria dell’esperto Eugenio Sangregorio davanti al futuro nuovo socio, Pier Giovanni Dal Mas. Si sono inoltre esibiti con passione e divertimento, Lelio Cavallier, Lanfredo Birelli, Andrea Mauri, Giorgio Rusconi, Alfredo Redaelli, Ruggero Lietti, Marco Corno, Claudio Invernizzi, che hanno potuto apprendere le regole che sono del tutto simili a quelle del Golf, tranne le distanze dal “green”, e il numero massimo di “ferri” consentiti, che sono solo 3 contro i 14 del Golf. . Non bisogna comunque confondere il Golf con il Pitch & Putt. . Grazie ai preparatissimi relatori Carlo Farioli e Alberto Viotto, . Uno dei punti di forza del P&P sono le dimensioni ridotte dell’area sulla quale costruire un percorso. Questo sport è divertente, economico e adatto ad un vasto bacino di utenti di qualsiasi età. Dopo poche lezioni e con solo l’acquisto di due bastoni si può essere subito in campo. Adatto anche ai più piccoli in quanto la forza nel tiro non è essenziale.