20161016

UNA GRANDE NPO VINCE CONTRO TUTTO

Al PalaParodi si gioca un derby entusiasmante ricco di colpi di scena e tecnicamente ben giocato in cui NPO GORDON si aggiudica un match che l’ha vista, dopo il doloroso infortunio a Mirko Meregalli al 5 minuto di gioco, ad un pesante passivo di 31-17 alla prima sirena per poi  sprofondare al -18 del 12’. Ma una volta riassestata la concentrazione e difesa ha giocato un secondo tempo da grande squadra  tramortendo i liernesi che dopo aver segnato 48 punti nel 1° tempo si sono fermati a 24 nella ripresa..

Coach Galli, al termine, ha commentato – “Dopo l’infortunio ed il conseguente sbandamento ci siamo aggiudicati una partita fantastica, una delle piu’ belle della mia carriera dimostrando che nonnostante gli infortuni e aver perso per falli Tagliabue al 24’ ed un -18, abbiamo saputo dimostrare tutto il valore di questo roster contro un squadra quadrata e forte come Lierna che ci stava martellando da ogni posizione”  
Alla palla a due si schierano Villa, Pedala’, Ballarate, Danelutti, Brown per Lierna mentre Olginate inizia con Marino’, Meregalli, Milan, Beretta e Tagliabue che viene preferito a Bassani. Per la cronaca non sono della partita Riva e Molteni entrambi infortunati
NPO inizia bene con Tagliabue che fa la voce grossa nel pitturato conquistando spazio e attirando sistematici raddoppi su di lui. La prima scossa arriva sul 2-5 quando Tagliabue serve un spettacolare assist bellissimo per Beretta che si lancia in una schiacciata che si ferma sul ferro, e dal possibile break arriva immancabilmente la risposta di un’ottima Lierna con un pesante 8-0 per il 10-5. Sul 12-9 Mirko Meregalli vola in contropiede e nel momento dell’appoggio a canestro Pedala’ non rallenta la sua rincorsa frannado involontariamente sulle gambe dell’olginatese, un urlo forte e panico in campo. Si capisce subito che l’infortunio e’ serio, la partita si  ferma per 3’ con Meregalli che rimane sdraiato a terra per le cure per tutto il primo tempo.
Per NPO e’ una mazzata psicologica  Lierna rimane concentrata e sfrutta al meglio la difesa molle di Olginate sciolinando 5 minuti perfetti giungendo alla prima sirena con un pesantissimo 31-17 contraddistinto da un 67% da 2 e un 71% da 3.
Nei primi minuti della seconda frazione Lierna non toglie il piede dall’accelleratore e con Villa dall’arco e Bergna dall’area infliggono un altro break per il +18 e per coach Galli si inizia ad intravedere una serata grigia.
Il Time out chiamato da Olginate riesce solo nell’intento di fermare l’emoragia con il punteggio  che si assesta sui 14 punti punti di svantaggio. Per rivedere una buona NPO bisogna attendere ancora e quando Milan alza i ritmi e Bassani si mangia Brown  in attacco  per i padroni di casa iniziano i dolori  perdendo sicurezza. Negli ultimi minuti che precedono il riposo lungo Olginate torna sotto il muro del -10  tornando in scia sul 48-41 ed iniziando a vedere gli avversari.
Si torna in campo con Olginate determinata e capace di mettere a segno un perentorio 10-0 che al 24’ significa sorpasso  (48-51), ma Lierna sulla forza dei singoli trova il primo canestro della frazione dopo 4’45” per poi sfruttare il 4 fallo in attacco e successivo tecnico di Tagliabue che lo fanno sedere definitivamente in panchina. Ballarate e Brown mettonono a segno altri due canestri per il 6-0 tornando a comandare sino alla sirena del 30’ in vantaggio sul 62-58.
L’ultimo quarto e’ entusiasmante, le squadre si affrontano dimostrando tutte le loro qualita’ tecniche e le  svariate soluzioni di gioco e con vantaggi altelenanti si arriva al 35’ sul 69-68. Ma Olginate trova in Milan (10 punti nel quarto) e in Marino’ (8 punti nel quarto) i giocatori che diventano inarrestabili per i bianco rossi e negli ultimi 5’ la partita gira perentoriamente a favore di una NPO che schiaccia Lierna con un parziale di 10-3 per l’entusiasmante vittoria che valgono due punti ma soprattutto la consapevolezza nei propri mezzi e poter continuare sulla strada giusta.

Tabellini:
POL LIERNA: Bergna 13, Fornara 3, Ballarate 15, Balatti ne, Brown 11, Casadio ne, Pedala’ 11, Villa 9, Danelutti 8, Iurato 2, éPozzi ne, Motta ne,
All. Enrico Ferrari
NPO GORDON: Zambelli 5, Chirico ne, Meregalli , Tavola, 2, Bassani 20, Marino’23, Monte ne, Beretta 2, Milan 22, Tagliabue 4, Marrazzo, Albenga ne,
All. Alessandro Galli
Arbitri: Sigg. Bavera; Motta