20161119

A VILLA MONASTERO UN CANTIERE SCUOLA DI ESPE LECCO


La Provincia di Lecco ha avviato un’importante collaborazione operativa con ESPE Lecco, che si è reso disponibile per l’attivazione di un Cantiere Scuola a Villa Monastero di Varenna.

Nel Giardino Botanico della Villa sono presenti numerosi elementi decorativi in marmo, pietra e muratura. Per la loro ubicazione in ambiente esterno questi elementi sono soggetti alle variazioni climatiche e agli agenti atmosferici, pertanto la loro conservazione risulta in stato di sofferenza. Il restauro dei manufatti è in corso grazie all’intervento di un laboratorio specializzato in restauro conservativo, su progetto autorizzato dalla competente Soprintendenza.


Da novembre 2016 ESPE Lecco è presente a Villa Monastero per attività di supporto relativo all’allestimento delle impalcature di sostegno, che consentiranno l’opera di restauro sulle statue che ornano il Giardino. Dalla primavera saranno invece presenti docenti e studenti per interventi di manutenzione ordinaria ai supporti in muratura. Gli studenti avranno così modo di supportare i restauratori nei delicati interventi programmati.

Questa collaborazione rientra nell’ambito del progetto co-finanziato da Fondazione Cariplo sul bando 2016 Buone prassi per la conservazione programmata del patrimonio architettonico, finalizzato al recupero dei numerosi materiali lapidei presenti nel Giardino che risultano in stato di sofferenza, selezionati dal Conservatore della Casa Museo, Anna Maria Ranzi.

“Attraverso il Cantiere Scuola di Villa Monastero - commenta il Presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano - gli allievi avranno modo di approfondire la propria formazione in un ambiente prestigioso ma anche molto delicato. Questa collaborazione rappresenta una sfida e uno stimolo per i giovani studenti, ma anche un validissimo supporto per la conservazione del ricco e vario patrimonio artistico che Villa Monastero possiede e mette a disposizione del pubblico, dei visitatori e dei numerosi ospiti che ogni anno vengono accolti”.