20161105

Anche dalla Svizzera a Viganò per il Caravaggio con il prof. Silvano Valentini



Gran pienone di pubblico giovedì 3 novembre, come sempre, nella Sala della biblioteca di Viganò per il terzo incontro con la storia dell’arte, per la precisione con la seconda edizione, dopo il grande successo di quella dello scorso anno, del ciclo di Momenti dell’Arte dedicati ai grandi “Maestri Italiani”, questa volta su Michelangelo Merisi da Caravaggio e il Barocco.

Relatore ancora una volta, con proiezione di slide, il prof. Silvano Valentini, giornalista e critico d’arte, direttore artistico del G.A.D., il Gruppo Artistico Desiano, in provincia di Monza e Brianza, guidato dalla presidente Alda Pitzalis e dalla vicepresidente, la nota pittrice Monica Catto, oltre che presidente onorario della “Bottega dell’Arte” di Missaglia, associazione presieduta da Marco Busoni e presente a Viganò con numerosi esponenti guidati dal direttore artistico Gerry Scaccabarozzi e dal segretario-tesoriere Paolo Giudici.
Tra gli altri numerosissimi partecipanti alla serata, organizzata dal Gruppo Cultura di Viganò presieduto dal pittore Corrado Pennati in collaborazione con il Comune e la Biblioteca e introdotta dall’assessore alla Cultura Renato Ghezzi, oltre a tantissimi cittadini di Viganò e dintorni e all’ex assessore Carlo Antonini, da segnalare l’artista Ileana Benati Mura, giunta appositamente con il marito per l’incontro d’arte tenuto dall’amico Silvano Valentini, nientemeno che da Coldrerio nel Canton Ticino in Svizzera, e inoltre l’ex sindaco di Monticello Brianza Vittorio Cazzaniga con la signora Silvana, l’operatore TV Manrico Casali e i pittori Cesare Canali di Oggiono e Gabriele Pirovano di Missaglia.

Dopo gli incontri con Piero della Francesca e il Rinascimento, con Lavinia Fontana e il Manierismo e quest’ultimo, con il Caravaggio e il Barocco, il ciclo continuerà, sempre alle ore 21 e a ingresso libero presso la Biblioteca di Viganò nel Palazzo del Comune Vecchio in Piazza Don Gaffuri , con Francesco Hayez e il Romanticismo giovedì 10 novembre, Umberto Boccioni e il Futurismo il 24 novembre, dopo avere saltato per questioni organizzative del Gruppo Cultura di Viganò il giovedì 17 novembre, e infine Antonio Ligabue e il Naïf giovedì 1 dicembre.