20161124

Colombo: “Con gli amministratori condominiali di Anaci un rapporto collaborativo”

“Se è vero che il nostro obiettivo primario è costituito dalla diminuzione nella produzione di rifiuti e dell'aumento delle raccolte differenziate, per conseguirlo è fondamentale agire direttamente sulla cultura ambientale e sul comportamento quotidiano dei cittadini e delle famiglie. Proprio per questo il rapporto con Anaci e i suoi iscritti è particolarmente importante. Attraverso la figura degli amministratori condominiali siamo infatti messi in grado di far giungere a migliaia di famiglie i nostri messaggi e le nostre informazioni, contribuendo a creare una coscienza ambientale usa tutto il territorio provinciale”.

Così si è espresso il presidente di Silea S.p.A., Mauro Colombo, al termine del workshop promosso da Anaci Lecco, che ha visto una cinquantina di amministratori condominiali iscritti prendere parte all'incontro organizzato presso la sede di Valmadrera e alle successiva visita al termovalorizzatore.
“Proprio per questo motivo – ha continuato Mauro Colombo - considero l'incontro odierno l'inizio di un percorso di confronto e dialogo continuo, con l'obiettivo di coinvolgere gli amministratori condominiali della provincia nelle scelte assunte dalla nostra azienda e di fornir loro tutti gli strumenti per informare e sensibilizzare le famiglie che vivono negli edifici da loro amministrati, contribuendo a sviluppare un processo virtuoso a favore della comunità locale stesso”.
È il caso della App “Differenzia(ti)”, che proprio in occasione dell'incontro è stata presentata: “Si tratta di uno strumento davvero innovativo e utilissimo, sia per noi che per i nostri condomini. – ha commentato il presidente di Anaci Lecco, Marco Bandini - Essa ci fornisce in tempo reale informazioni costantemente aggiornate sulle raccolte, in modo tale da poter conoscere con esattezza tempi e modalità delle stesse,. Da parte nostra ci impegniamo fin da ora a diffonderla attraverso una campagna dedicata alle famiglie dei condomini che amministriamo”.
L’incontro in Silea SpA ha offerto al presidente di Anaci Lecco l’occasione per tornare sul tema del teleriscaldamento: “La nostra posizione, già espressa, è molto chiara: riteniamo il teleriscaldamento una scelta strategica importante per il territorio, sotto moltissimi aspetti, a cominciare da quelli ambientali ed economici. Per quanto ci riguarda, ci sgraverebbe da una serie di responsabilità che oggi ci competono. L’auspicio è che il progetto possa incontrare una positiva accoglienza a livello istituzionale. Ma, prima ancora, che su di esso si sviluppi un dibattito di merito scevro da ogni ideologia”.