20161112

PMI DAY: PORTE APERTE AGLI STUDENTI DEL TERRITORIO

Confindustria Lecco e Sondrio ha aderito alla Giornata Nazionale delle PMI con le iniziative organizzate dal Comitato Piccola Industria con il Gruppo Scuola
Nella foto : il Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Lecco e Sondrio, Giovanni Ruggeri

Confindustria Lecco e Sondrio, con le iniziative organizzate dal Comitato Piccola Industria con il Gruppo Scuola, ha aderito alla settima edizione del PMI DAY promosso da Piccola Industria Confindustria che si è svolto su tutto il territorio nazionale.
Il format dell’iniziativa, che si è concentrata soprattutto nella giornata di oggi venerdì 11 novembre, ha previsto le visite alle imprese del territorio che hanno aderito al PMI DAY da parte degli studenti delle classi terze delle Scuole Medie delle province di Lecco e Sondrio, per un totale di circa 800 studenti e 20 aziende coinvolti.

“Questo appuntamento ormai consolidato - commenta il Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Lecco e Sondrio, Giovanni Ruggeri - è uno dei ponti che abbiamo gettato fra scuola e sistema produttivo e uno strumento importante per la diffusione della cultura d’impresa. È un momento che ci consente di far percepire ai giovani quanta passione, dedizione, valore c’è nelle aziende del territorio e di offrire loro un primo sguardo su quello che è il mondo del lavoro. Anche per questo sono stati importanti gli incontri preparatori che hanno preceduto di qualche giorno le visite, durante i quali, devo dire, abbiamo riscontrato grande attenzione”.
Presso le diverse Scuole coinvolte, si sono infatti tenuti nei giorni scorsi gli appuntamenti fra studenti e rappresentati delle imprese, propedeutici alla visita nelle aziende stesse.
Per le province di Lecco e Sondrio hanno aderito all’iniziativa: A.A.G. STUCCHI, A.G. BELLAVITE, BONAZZI GRAFICA, CAMERON ITALY, COSMA DI O. CITTERIO, ELECTRO ADDA, ELETTROMECCANICA ZUCCOLI, EMILIO MAURI, FARINA PRESSE, FIC, FRANCI, FUNIVIA AL BERNINA F.A.B., GITALIA JACQUARD, LEGNOTECH, MARIANA LUIGI, NOVATEX ITALIA, OMET, O-PAC, SPECIALCOFFEE e VIS.
“Anche quest’anno abbiamo aderito con estremo entusiasmo all’iniziativa. Questi ragazzi rappresentano il futuro del mondo del lavoro ed è importante che le loro scelte siano il più possibile consapevoli e informate. In questo l’interazione tra la scuola e le realtà aziendali è fondamentale” - commenta Aristide Stucchi mentre le scolaresche visitano l’azienda. “Siamo quindi sempre ben disponibili ad accogliere i ragazzi - continua il Presidente della A.A.G. STUCCHI di Olginate - per dare loro modo di vedere con i loro occhi come sia organizzata un’azienda a livello di processi e strutture, illustrare quali siano le opportunità e le diverse professionalità che cooperano, renderli partecipi delle esperienze dirette dei nostri dipendenti per aiutarli a capire l’importanza delle loro scelte e della loro formazione in primis per il loro futuro, ma anche per quello delle aziende stesse”.
“Crediamo molto nel rapporto con i giovani e per tradizione ospitiamo volentieri le loro visite – sottolinea Emilio Minuzzo della EMILIO MAURI di Pasturo, che rappresenta la quinta generazione della Famiglia Mauri. Il connubio fra percorso formativo in aula e la conoscenza in azienda, sul campo, è fondamentale anche per capire come è strutturato il mondo del lavoro, quali sono state le sue enormi evoluzioni, l’apertura internazionale, l’importanza, ad esempio, di conoscere le lingue. Ben vengano quindi tutte le iniziative come quelle del sistema Confindustria, da sempre attiva su questo fronte, che facilitano lo sviluppo di un legame costruttivo fra giovani e azienda anche fin dalle Scuole Medie, come in questo caso”.
“Abbiamo aperto molto volentieri le porte agli studenti del territorio aderendo ad una iniziativa che ha anche il valore aggiunto di avere un’ampiezza nazionale - commenta Giorgio Visini, Amministratore Delegato della VIS di Lovero - perché crediamo nella collaborazione con le realtà scolastiche e formative di vario ordine e grado, dalle Scuole Elementari fino alle Università. Nelle nostre esperienze con gli studenti abbiamo sempre riscontrato molto interesse da parte loro e, in questo senso, è stato importante anche l’incontro preparatorio presso la Scuola, alla quale abbiamo poi aperto le porte dell’azienda. Questo ci ha dato la possibilità di iniziare ad illustrare alcuni contenuti generali rispetto al mondo del lavoro e ai possibili futuri sbocchi, interessanti per ragazzi al di là della nostra realtà specifica”.
La Settima Giornata Nazionale delle PMI si svolge nell’ambito della XV Settimana della Cultura d’impresa, organizzata da Confindustria, ed è inserita nella Settimana Europea delle PMI promossa dalla Commissione europea.
Lecco, 11 novembre 2016