20161220

La scelta di valorizzare nel settore turismo è la ricetta della Confommercio.


L'associazione di Piazza Garibaldi con il Fondo di Garanzia ha erogato quest'anno 7 milioni e mezzo di Euro.




di Gianni Riva

LECCO - "Il nostro impegno in questi anni è quello che Lecco, punti ad a essere una città turistica. Per quanto ci riguarda faremo il possibile ma le istituzioni ci devono aiutare.Turismo e la crescita dei servizi, sono i fondamentali del nostro lavoro". Nelle parole del presidente della Confcommercio Antonio Peccati la determinazione dell'associazione. 
Il numero uno della Confcommercio e la dirigenza hanno incontrato nel salone giunta del Palazzo del Commercio i cronisti locali per il primo bilancio. dopo il passaggio del testimone dal presidente Giuseppe Ciresa. Incontro sugellato da un brindisi augurale in occasione delle festività. La scelta di valorizzare nel settore turismo è la ricetta dell'associazione  dove ben 4 mila aziende, nei rispettivi ambiti commerciali, guardano con attenzione. Sempre il residente Peccati: "Vogliamo lanciare dei concorsi d'idee per il tirismo: il lungolago, il porto  alle Caviate, lo sviluppo  dei Piani Resinelli e Piani d’Erna , con il dichiarato intento di potenziare l’offerta ricettiva. Siamo innovatori e non conservatori  consapevoli dell’esigenza dei pubblici amministratori di dettare precise linee di indirizzo e di delineare le strategie di sviluppo della città. Ma ci sono anche i nostri problemi da affrontare, aggravati dalla crisi di questi anni". Il direttore Alberto Riva, in merito ai supermercati commerciali, aggiunge: "La loro presenza non ci ha penalizzato possiamo dire he i nostri negozi  hanno qualità e offerta significative". Un aiuto concreto agli imprenditori lecchesi del commercio. da sempre  è il Fondo di Garanzia strumento d'aiuto alle aziende per risolvere problemi organizzativi."Come Fondo di Garanzia - spiega il vice presidente Sergio Colombo -  abbiamo sempre creduto nel bisogno d'aiuto e oggi vediamo premiati gli sforzi fatti finora. Grazie al maggior peso dato da questa garanzia possiamo assicurare ai nostri soci un’accresciuta possibilità di reperire risorse finanziarie importanti per le loro aziende"”. Il direttore Maurizio Macaione, spiega: : “Mi piace ricordare come il Fondo nel 2012 abbia spinto ancora di più sull’acceleratore per quanto riguarda il lavoro in sinergia con gli istituti bancari". Alcuni dati: 275 le pratiche avviate nel 2016 per un importo richiesto di circa 18 milioni di euro dei quali 7.5 effettivamente già erogati,  mancano i 7-8 milioni già confermati ma che saranno attuati  nei primi mesi del 2017.


Un anno di Confcommercio Lecco: il 2016  in pillole




·      202 nuovi soci, 77 cessazioni: totale incremento +125 (nel 2015 un +60)
·      142 corsi (tra a catalogo, finanziati gratuiti e abilitanti), 1300 ore di formazione, 1900 persone formate
·      Rinnovo del Presidente di Confcommercio Lecco: a fine maggio è stato eletto Antonio Peccati al posto di Peppino Ciresa, presidente dal 2006 al 2016
·      Attivazione di nuovi sportelli (Digitale ed Edilizia) e potenziamento di quello dedicato all’Ambiente
·      Lancio a gennaio 2016 del nuovo sito; incremento della presenza della associazione sul web e sui social
·      Apertura dello Sportello Acel nei locali di piazza Garibaldi dedicato ai commercianti associati (dal mese di aprile 2016)
·      Lancio di due campagne associative: campagna servizi presso tutti gli associati e campagna mirata su alcune categorie in collaborazione con il partner Acel
·      Adesione alla quarta giornata “Legalità Mi Piace” promossa da Confcommercio nazionale (22 novembre)
·      Settima edizione di Leggermente con 170 eventi, oltre 30.000 persone coinvolte con 14mila studenti
·      Una trentina di iniziative culturali e di promozione del territorio sostenute nel corso dell’anno (comprese le 12 mostre ospitate nel 2016 a Palazzo del Commercio)
·      Oltre 170 note-comunicati realizzati per la stampa