20161215

Nei territori manifatturieri di Lecco e Sondrio nel 2016, situazione di sostanziale stabilità


di Gianni Riva

LECCO - Un laboratorio per l’occupazione finanziato dal Miur con 1.200.000 Euro e 100 mila Euro da parte di Confindustria. Uno dei tanti progetti  pilota dell'associazione imprenditoriale nel percorso di formazione verso il lavoro cioè disegnare un futuro di professioni nuove.
Produzione-distribuzione-consumo andrà gestita con una profonda ristrutturazione delle competenze del capitale umano. Relazioni sindacali, formazione, collegamento scuola-lavoro diventano giocoforza l’altra metà di questa rivoluzione  Nei territori manifatturieri di Lecco e Sondrio  nel 2016, che si sta spegnendo, situazione di sostanziale stabilità.Cristina  Galbusera presidente di Confindustria Lecco-Sondrio, spiega; "Il 2016 è stato un anno fondamentale in merito a progetti riservati all'apprendistato. come per quanto riguarda la figura di operatore meccanico, significativa per le nostre aziende. Il 2017?. Sarà invece  per le imprese non facile impegnate nei processi innoivativi in un mercato sempre in continua trasformazione".  Per la nuimero uno dell'organizazzione imprenditoriale di via Caprera è stato il primo scambio d'auguri natalizi e di fine anno, dopo la sua nomina, con la stampa locale. Internazionalizzazione, innovazione, ambiente e sicurezza, i punti più significativi che Coinfindustra ecco-Sondrio è intervenuta nel corso de 2016 per i quali sono stati erogati circa 260.000 Euro. Occhio di riguardo per le imprese la novità: degli sgravi  con meccanismi, più o meno innovativi. Con la presidente Galbusera presente anche il direttore di Confindustria Giulio Sirtori che ja detto una novità; "è stata attivata la “shopping card”, che consente a 36.000 dipendenti di ottenere sconti in 110 esercizi commerciali convenzionati. permesso alle aziende aderenti di accedere a sxonti grazie ad un accordo con le parti sindacali anche alle imprese in cui non sono presenti rappresentanze".