20161216

Un nuovo affresco della Citera nell’antico borgo di Tozio a Civate

              L’Affresco è realizzato sulla parete esterna di un edificio recentemente restaurato riprendendo gli antichi “sassi a vista”
              Soggetto dell’affresco “MATERNITA”, una tenera immagine di una mamma con il suo bimbo.

              Un abbellimento ma , a parere dei residenti, anche una immagine bene augurante per il rione ,che recentemente si sta “ripopolando” con giovani che rientrano nelle case , ora ristrutturate ,e tolte all’inevitabile degrado.
              Rosalba Citera, ormai da decenni , sta realizzando affreschi nel nostro territorio e in nord Italia,-- specialista e accorata sostenitrice dell’antica e nobile  tecnica dell’Affresco-- –si ritiene orgogliosa di realizzare e di aver realizzato i Civate molti affreschi sia in edifici privati che in palazzi pubblici e ben visibili , come l’affresco di ben 11 metri quadri  sulla parete esterna della SCUOLA PER L’INFANZIA ,o   recentemente NELL’INGRESSO DELLA NUOVA BIBLIOTECA COMUNALE IN VILLA CANALI
              Ha realizzato anche  immagini  sacre in CAPPELLETTE VOTIVE  ristrutturate o ricostruite   come il  “SAN PIETRO in TRONO” in via Longoni( poco distante dal Municipio) e  la “MADONNA dell’ACQUA” in Val dell’Oro  presso una antica  fonte di acqua sorgiva .
             Ancora in un antico cortile del rione Tozio sono presenti altri due affreschi .–

             Rosalba Citera  ricorda la “GRANDE STORIA “  dell’AFFRESCO in Civate  sottolineando i grandi esempi   SAN PIETRO AL MONTE  ,  SAN CALOCERO e la splendida CASA DEL PELLEGRINO; ancora sostiene la pittrice lecchese “Penso sia  importante  rinverdire la memoria  dando anche testimonianze dei giorni nostri “ .