20170124

Artisti da tutta Italia con la “Bottega dell’Arte” in Spagna



di Silvano Valentini
Un gran numero di artisti di sicura fama nazionale e internazionale, non solo della Brianza o della Lombardia, bensì provenienti da tutta Italia, dal Friuli Venezia Giulia alla Campania e alla Puglia, si sono aggregati nei giorni scorsi alla nota associazione artistico-culturale “Bottega dell’Arte” di Missaglia (Lecco), per aderire alla grande rassegna di artisti italiani che si svolgerà a Cáceres in Spagna, nell’Estremadura, dal 23 giugno al 6 luglio di quest’anno presso il prestigioso “Palazzo medievale de la Isla”.

Molti di questi artisti parteciperanno, oltre che con le loro opere all’importante esposizione di pittura, anche al viaggio turistico, artistico e culturale che la “Bottega dell’Arte” (alcuni anni fa promotrice di una mostra di ampio successo di artisti italiani al Carrousel del Louvre a Parigi) ha organizzato in Spagna dal 23 al 26 giugno 2017, oltre che a Cáceres, anche a Madrid, con visita alle più significative località turistiche, culturali, religiose e d’arte della capitale, da Plaza Major a Plaza del Sol a La Gran Via e al Palazzo Reale, dalla Cattedrale dell’Almudena al Mercato di San Miguel e ai principali musei, dal Prado al Reina Sofia.
L’iniziativa della mostra e del viaggio è nata da un’idea della famosa pittrice spagnola di Cáceres Ana Hernandez, che la “Bottega dell’Arte” ha conosciuto in una sua esposizione degli anni scorsi a Capaccio Paestum in Campania (Salerno), di fronte ai famosi templi della Magna Grecia, ed è stata abbinata alla diciannovesima edizione del “Premio Internazionale di Arte e Cultura L’Arcobaleno”.

Si tratta, per quanto riguarda il “Premio Arcobaleno”, di un riconoscimento che la “Bottega dell’Arte” assegna annualmente a singole persone o associazioni, enti e gruppi che si siano distinti nel corso dell’anno nei vari campi dell’attività umana, tra cui in passato ad autorevoli giornalisti e giornali italiani ed esteri, come Le Figaro, La Nouvelle République, La Stampa, L’Avvenire, La Provincia, Il Giorno, il Giornale di Merate, la radio moscovita La Voce della Russia, Radio Zeta, Radio Italia Anni ’60, Telenova, Tele Unica di Lecco, ma anche all’Osservatorio astronomico di Brera-Merate, a Ettore Andenna, a Debora Caprioglio, a Enrico Beruschi, all’imprenditrice Rossella Sirtori e a tanti altri.