20170102

Ultimo nato del 2016 e il primo del 2017 al Manzoni sono maschi. L'Unicef ha consegnato la coccarda di ambasciatori




di Gianni Riva
LECCO- Ventitre fino a ieri al Manzoni le donne in attesa di partorire ma la prima nascita registrata nel 2017 in città è avvenuta per un bel maschietto di 3 Kg e 1 etto e si chiama Alexander  figlio di genitori croati, Il piccolo è nato dopo oltre sei ore fra travaglio e parto dellla mamma Ivona di 19 anni con la grande commozione di papà Martin Lukic di 21.
La coppia risiede nel comune di Primaluna dove il neo papà lavora come metalmeccanico e con la mascita del bimbo pertanto la famiglia si allarga. All'ospedale invece, nel pomeriggio di sabato 31 sicwembre 2016 alle 14,35 è venuto alla luce Pietro: terzo figlio di Marta e Giacomo Benedon che risiedono nel quartiere di Maggianico. Un ora ha impiegato la mamma per dare alla luce il figlio di 3 Kg e 3 etti per la gioia anche dei fratellini Sara e Lorenzo. Ieri mattima i due neonati hanno ricevuto dalle mani di Natalina Veni e Silvana Massari il riconoscimento di ambasciatori dell'Unicef e la benedizione del prevosto di Lecco Monsignor Franco Cecchin. Ma all'appumtamento opresente anche il capellano del Manzoni don Antonio Della Bella. L'iniziativa di questo riconoscimento da parte dll'Unicef è giunta alla sua 17ma edizione  anche grazie alla collaborazione della Polisportiva Monte Marenzo con il responsabile dell'area sociale Angelo Fontana ideatore dell'iniziativa dalle sue origini.Gtande la gioia anche del Dott. Roberto Bellù direttore del reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell'Ospedale Alessandro Manzoni di Lecco. Nel nosocomio  nel corso del 2016 sono nati 1.724 bambini con circa il 40%  da genitori extracomunitari. Invece per quanto riguarda  i battesimi religiosi nella parrocchia di San Nicolò di centro città sono stati 40. Tre in meno rispetto al 2015.