20170201

A ottobre la prestigiosa “Arte Sacra” a Linas in Francia


di Silvano Valentini
Spostata dagli organizzatori al prossimo mese di ottobre la prestigiosa “Esposizione Culturale di Arte Sacra e di Artigianato d’Arte” di Linas nell’Essonne in Francia, vicino a Orly alle porte di Parigi, dedicata quest’anno al libro della Bibbia “Cantico dei Cantici”, in quanto il mese di aprile, durante il quale originariamente doveva svolgersi la popolare kermesse biennale, ricadrà nel periodo elettorale a cui sono interessati i responsabili francesi dell’evento.

La grande manifestazione artistico-culturale ha ormai raggiunto oggi un alto livello di qualità e di notevole interesse in ambito internazionale, da quando nel 2009 si svolse la prima edizione, come testimoniato dalla locandina della foto, in cui è evidenziato l’argomento di allora, “La Bible e son univers hier et aujourd’hui” (La Bibbia e il suo universo ieri e oggi), rassegna a cui partecipò anche la “Bottega dell’Arte” di Missaglia, immortalata in una più recente foto di gruppo con souvenir di Linas, con altri noti artisti italiani, come l’affermato acquerellista Giuseppe Sottile, da sinistra nella foto dopo il direttore artistico della “Bottega dell’Arte” Gerry Scaccabarozzi e prima di Silvano Valentini, allora presidente del gruppo e oggi presidente onorario, poi Giulia Dessì e Gabriella Dumas di Porto Viro (Rovigo), quindi Aska Mendys, sempre della “Bottega”, e, ultimo, il compianto Angelo Bartesaghi di “Arteinsieme” di Paina di Giussano.


La “Bottega dell’Arte” è poi sempre stata invitata alle successive edizioni dal sindaco François Pelletant, nella foto con famiglia e il parroco Philémon Mutware, e dagli altri organizzatori, in particolare Fiorenza Nucci, nella foto accanto alla locandina dell’avvenimento, e il marito Jacques Màzieres, tanto da riscontrare un grosso successo nel 2015, quando l’associato Gianfranco Germiniasi, nella foto con in mano il trofeo in compagnia dell’attuale presidente della “Bottega dell’Arte” Marco Busoni, ottenne un risultato di primo piano, classificando ai vertici del concorso collegato all’esposizione.