20170215

FORNITORE OFFRESI, L'ANALISI DI ANGELO BELGERI

Le riflessioni e il bilancio dell'edizione 2017


Una manifestazione ampiamente positiva, ma che può crescere ancora a patto di salvaguardare la sua essenza e natura. A tracciare un bilancio ricco di spunti sulla tre giorni di Fornitore Offresi ospitata a Lariofiere dal 2 al 4 febbraio scorsi è Angelo Belgeri, vicepresidente di Confcommercio Lecco e presidente del Gruppo Ferramenta di Confcommercio Lecco, espositore a Fornitore Offresi fin dalla prima edizione e membro del Consiglio del Distretto Metalmeccanico e dell'azienda speciale camerale Lariodesk. "Spesso accade che quando qualcosa va bene, tutti hanno vinto! Ebbene sì, quella di Fornitore Offesi a Erba è stata una vittoria. Una vittoria per tutti. C'erano i precedenti e gli attuali coordinatori del Distretto metalmeccanico, artefici e instancabili promoter di Fornitore Offresi. C'erano le istituzioni, la Cciaa, le associazioni di categoria, il Politecnico, il CNR... Vorrei partire dagli espositori, a cui va dedicata, a mio avviso, maggiore attenzione. Gli espositori c'erano, erano in tanti, il 20% in più delle passate edizioni. Hanno portato il loro entusiasmo, la loro passione per il lavoro. Una passione che è più una malattia che altro. Gente che vive molto più tempo in azienda che in casa. Ognuno, rappresentando al meglio sé stesso e la propria azienda, ha contribuito ad arricchire di contenuti la fiera. Ognuno, portando competenze e capacità, ha trovato, in uno spazio accogliente, la possibilità di incontrare i tantissimi visitatori. L'organizzazione ha ben gestito, gli spazi, le numerose presenze e gli eventi formativi". Poi torna sul "senso della vittoria": "Pensando al passato prossimo e guardando al futuro credo che una riflessione sia necessaria. Una riflessione da fare tutti insieme per organizzare una bella manifestazione, ben riuscita e capace di offrire valore aggiunto alle singole aziende e al territorio stesso. Allora proviamo a lavorare meglio e con più energia su progetti che trovano il positivo apporto di tutti. Solo così avremo la possibilità di valorizzare al meglio le energie messe in campo e sicuramente l'opportunità di cogliere anche obiettivi sfidanti". Angelo Belgeri offre un'analisi lucida: "Mi sono chiesto nei giorni della fiera e anche dopo la chiusura: il singolo espositore, o il singolo visitatore, che percezione ha del livello istituzionale? A mio avviso nessuna. Sono convinto che, solo se tutte le componenti chiamate alla realizzazione saranno propositive ed efficaci, allora il singolo espositore ed il singolo visitatore avranno maggiori opportunità. Il futuro di Fornitore Offresi è sicuramente roseo (ed anche argenteo, che è il colore dell'innovazione) e ben vengano le sollecitazioni del presidente della Camera di Commercio che sottolinea come questa fiera non debba perdere lo spirito iniziale pur continuando ad evolversi. Però è fondamentale, a mio parere, che Fornitore Offresi continui ad essere capace di attrarre anche le imprese microscopiche che lavorano negli "scantinati" e le piccole ditte di solo 3 o 4 persone. Ben vengano le aziende più grosse, quelle più strutturate, quelle con stand faraonici, quelle dei servizi e quelle del commercio, ma per loro ci sono anche tante altre fiere. Per i nostri bravi, capaci e competenti piccoli imprenditori c'è solo questa fiera! Continuare ad offrire la possibilità a queste piccole aziende di partecipare, significa davvero vincere e vincere tutti insieme".