20170224

INDUSTRIA POCO BRILLANTE NEL COMASCO


“Il secondo semestre del 2016 – dichiara il Presidente di Unindustria Como, Fabio Porro - non risulta essere molto brillante per le imprese della provincia di Como. Rispetto al primo semestre dello stesso anno, ed anche all’ultimo del 2015,
sono calati gli ordini, l’attività produttiva e le vendite. Il dato interessante è che questa volta le piccole e medie imprese hanno avuto risultati migliori rispetto alle grandi. La rilevazione, certamente, soffre di una certa stagionalità e, probabilmente, anche di quell’incertezza creata dalle crescenti discontinuità rilevate sugli orizzonti mondiali da giugno in poi, come Brexit, i forti flussi di migranti e le tensioni geopolitiche nascenti da un’ondata globale di protezionismo. Eppure, tra gli imprenditori rileviamo un timido ottimismo per i prossimi mesi. Sono il frutto sicuramente di un’inguaribile propensione a vedere opportunità anche laddove coloro che imprenditori non sono vedono unicamente eventi negativi, ma anche –conclude Porro – di una sensazione positiva offerta da iniziative governative come il sostegno all’Industria 4.0 o gli iperammortamenti. Sensazione che dimostra come una seria politica industriale sarebbe in grado di contribuire, insieme ad un ulteriore sforzo del sistema creditizio, a togliere il segno meno dai risultati che andremo a rilevare nei prossimi mesi”.