20170223

La “Bottega dell’Arte” di Missaglia ospite d’onore al G.A.D. di Desio


Prestigioso invito alla “Bottega dell’Arte” di Missaglia da parte del G.A.D., il Gruppo Artistico Desiano presieduto da Alda Pitzalis, con vicepresidente Monica Catto, segretario Angelo Circo e direttore artistico il critico d’arte Silvano Valentini, per esporre con Gerry Scaccabarozzi, affermato pittore di livello internazionale e direttore artistico della stessa “Bottega dell’Arte”,
e con la partecipazione straordinaria di Egle Scerelli “Scegle”, a una collettiva di pittura presso gli Spazi d’Arte di Desio in occasione della Festa della Donna dal 6 marzo al 3 aprile sul tema di “Alda Merini e la figura femminile”.
Gerry Scaccabarozzi, a nome della “Bottega dell’Arte” (nella foto di gruppo a Parigi ai piedi della Tour Eiffel), di cui è presidente Marco Busoni e segretario-tesoriere Paolo Giudici, e la pittrice Scegle saranno in mostra, oltre che con gli associati al G.A.D., anche con altri rappresentanti di importanti gruppi artistici della Brianza, dalla Famiglia Seregnese con Pierluigi Cocchi agli Amici dell’Arte di Nova Milanese con Olga Sala all’Associazione Culturale Impronte, sempre di Nova Milanese, con Tiziana Ciceri, vernissage ufficiale lunedì 6 marzo alle ore 21, presentazione critica di Silvano Valentini e Pasquale Colacitti e lettura di poesie da parte di Mirna Bongini, e possibilità poi di visitare la mostra al Caffè del Centro in Via Conciliazione 17 a Desio fino al 3 aprile dalle ore 9,30 alle 20,00.

Gerry Scaccabarozzi di Missaglia (nella foto in udienza il 5 luglio 2000 da Giovanni Paolo II a cui dona il ritratto) è un pittore surrealista-simbolista, con opere particolarmente suggestive e fortemente cromatiche, molto noto e apprezzato, non solo in Italia, ma anche all’estero, soprattutto in Francia, da Parigi alla Loira, dalla Provenza alla Bretagna, e in Russia, mentre per il prossimo mese di giugno esporrà con la “Bottega dell’Arte” in una rassegna di artisti italiani in Spagna.

Egle Scerelli, in arte “Scegle”, di Annone Brianza (nella foto con Silvano Valentini davanti alla Piramide del Louvre nel 2013), autrice di complesse ed ermetiche figurazioni allegoriche realizzate nelle più svariate e affascinanti tecniche artistiche, afferma lei stessa che la sua è “una pittura tendente all’astratto simbolista, fatta di geometrie di portata essenzialmente metaforica” per la quale utilizza “i colori acrilici con il supporto di paste, colle, resine, stoffe e materiali vari”.