20170217

Periodo artistico di grande rilievo per la pittrice Monica Catto


di Silvano Valentini
Periodo artistico di grandi soddisfazioni e di successi internazionali per l’affermata e apprezzata pittrice Monica Catto, nata a Biella in Piemonte ma da anni residente a Desio, in provincia di Monza e Brianza, dove fra l’altro ricopre la carica di vicepresidente del G.A.D., il Gruppo Artistico Desiano presieduto da Alda Pitzalis, e sempre molto attiva e impegnata in mostre personali e collettive di notevole richiamo mediatico e popolare, sia di carattere nazionale, per esempio a Venezia e Firenze, sia internazionale.

Due, in particolare, le iniziative attuali di Monica Catto che stanno riscuotendo molto interesse critico, a cominciare dal suo progetto artistico denominato “The corner” e composto da fotografie, video e testi, selezionato da una qualificata giuria, nell’ambito di “Streamers 2016”, tra le 16 migliori opere su un totale di 212 prese in esame, con specifica preferenza espressa per lei dal noto editore del National Geographic e del Newsweek Magazine James Welford.
La seconda fonte di soddisfazione è “Il carattere del colore - Passaggio in Costa Brava”, con omaggio a Jordi Comas Matamala, esposizione istituzionale di scambio culturale di artisti italiani dall’11 febbraio al 2 aprile al Museo “Fons d’Art” del Castell de Benedormiens a Castell-Platja d’Aro in Spagna, nella Gironda in Catalogna, con tre opere dell’artista di Desio dell’interessante e fortunata serie “Urban Impact” in collettiva con quelle di Novella Bellora, Renzo Calzavara, Silvana Castellucchio, Giancarlo Curone, Laura Frigerio, Giuseppe Gentile, Patrizia Lovati, Luca Meraviglia, Cristiano Plicato, Gabriella Torchio e Fiorenza Valenti.

Di Monica Catto, nella foto accanto a “Black Rain”, un suo olio e acrilico su tela di cm 50 x 50 del 2016 pubblicato sul catalogo della mostra, afferma Cristiano Plicato, promotore dell’iniziativa, che l’artista “… Coglie l’essenza della comunicazione, ora aggirandosi nel buio della grande città alla ricerca del dettaglio… non doma della sperimentazione”.