20170212

RISTOREXPO YOUNG GENERATION

La Camera di Commercio di Lecco scommette sui professionisti di domani


Quanta vitalità dimostra la cucina, in Italia e all’estero?
Anche a livello mediatico, risulta subito evidente come la realtà enogastronomica si muova velocemente, proseguendo in un processo di evoluzione che guida ad orizzonti inesplorati.
Ma questa vitalità, da dove scaturisce?
Servono nuove voci, nuovi interpreti in grado di arricchire la community della cuisine, dotati di professionalità e competenza. Occorre coltivare nuove generazioni di chef, puntando su una formazione a tutto tondo che vada oltre i limiti del tradizionale studio nozionistico.

Con quest’ottica la Camera di Commercio di Lecco, ha subito dichiarato il proprio contributo per sostenere Ristorexpo Young Generation, presente alla 20^ edizione della mostra, un progetto - realizzato in collaborazione con  la F.I.C. Federazione Italiana Cuochi,  A.M.I.R.A. Associazione Italiana Mâitre d’Hotel e Ristoranti e ABI Professionisti, Associazione Barmen Italiani - focalizzato sulla formazione professionale con l’intento di coinvolgere e sensibilizzare i giovani delle scuole professionali del settore, non solo per avvicinarli al lavoro, ma soprattutto, per sensibilizzarli verso una nuova cultura, un nuovo modello delle tradizioni eno-gastronomiche che sa coniugare queste con le tradizioni culturali e agricole, la riqualificazione e valorizzazione delle produzioni autoctone integrando il tutto in una dimensione/filiera di marketing territoriale, tutto anche per proseguire il percorso sperimentale avviato in occasione di EXPO che ha generato il Laboratorio “ Lecco Food System“ del progetto EcoSmartLand.
La formula è quella della competizione tra scuole e interessa la sfera della cucina, del servizio di sala e del bar. Più nel dettaglio i ragazzi, organizzati in team, dovranno ideare, realizzare e servire un menù a tre portate con abbinamento vini, da sottoporre alla valutazione di una giuria di professionisti. Inoltre è prevista una competizione anche la preparazione di cocktail e long drink  e la stesura di un progetto di marketing e promozione integrata sul mercato della ristorazione e dell’accoglienza. Il premio è costituito da forniture e attrezzature professionali da cucina.
I ragazzi potranno partecipare a tutte le iniziative per operatori e professionisti in calendario durante la Ristorexpo 2017 che avranno l’obiettivo di creare nuovi stimoli per gli aspiranti professionisti, mediante un confronto con i mostri sacri della cucina, per poi indirizzarne le energie e la creatività in un contesto di competizione sana e positiva.

Le  Lectio Magistralis saranno tenute da grandi maestri della cucina italiana che hanno accettato di raccontare la propria esperienza, il proprio percorso professionale e i traguardi raggiunti, che sono molto conosciuti e possono avere un forte ascendente sui giovani. Tra questi Davide Scabin, personaggio che spicca per creatività, innovazione e continuo superamento dei limiti e delle convenzioni in cucina e pluripremiato chef del ristorante Combal Zero di Rivoli, e Peppe Zullo definito da Carlo Petrini di Sloow Food “un cuoco-contadino che ha restituito alla sua terra l'orgoglio che merita.”