20170331

Hyperfair selezionata nell’esclusivo programma HTC VIVE X fra le 33 migliori aziende al mondo nella Realtà Virtuale



San Francisco, CA. Hyperfair, Inc. azienda italoamericana di San Francisco in cui hanno investito fondi di Venture Capital come il gigante NEA, Atlante Ventures e Como Venture, ha sviluppato una rivoluzionaria piattaforma web di Social VR per il mondo “enterprise” ed è stata selezionata per far parte dell’esclusivo programma HTC Vive X fondato da HTC, il colosso tecnologico taiwanese leader mondiale nella produzione di dispositivi mobili, che premia e raggruppa le migliori e più innovative aziende al mondo operanti nel campo della Realtà Virtuale mirando a riscrivere il futuro sotto la luce delle enormi potenzialità offerte dalla VR.

HTC Vive, ramo VR di HTC che è uno dei principali investitori nell’ambito della realtà virtuale, ha selezionato le 33 aziende VR/AR più promettenti al mondo tra San Francisco, Beijing, Shenzhen e Taipei, con l’obiettivo di coordinare e sviluppare l’innovazione dell’ecosistema VR/AR a livello globale.
L’ingresso nel portfolio di Vive X costituisce un grandissimo riconoscimento per la tecnologia di Hyperfair, che vanta un approccio unico nell’applicazione della social VR al mondo enterprise, candidandosi ad un ruolo strategico e di leadership nel portare le potenzialità collaborative della realtà virtuale nel business e nelle imprese.
“Vive X opera con le imprese VR/AR più promettenti al mondo per creare innovazione e far crescere ed avanzare l’intero settore,” ha affermato Marc Metis, global head di Vive X, in una intervista riportata da VentureBeat “Continuiamo ad investire ed a sostenere lo sviluppo di piattaforme VR che offrano servizi ed a far avanzare la componente hardware, espandendo al contempo le aree di applicazione della VR come impresa, commercio, istruzione, medicina sociale, ed eSport”.
HyperfairVR e’ una piattaforma web di Social VR per le imprese, ed opera con un modello cloud e SaaS. Consente alle imprese di creare e pubblicare un proprio ambiente corporate in realtà virtuale in modalità self-service, rapidamente e senza la necessità di competenze specialistiche. L’ambiente virtuale è personalizzabile direttamente dalle aziende che possono caricarvi i propri contenuti digitali (presentazioni, brochure, immagini e gallerie fotografiche, prodotti 3D, video 360). Non appena pubblicato online, l’ambiente virtuale è automaticamente reso accessibile via avatar a chiunque su tutte le piattaforme, ovvero tramite PC, smartphone, o tramite visori per la realtà virtuale per una esperienza ancora più immersiva, quali ad esempio Google Cardboard e Daydream, Samsung Gear VR, HTC Vive, Oculus Rift. Gli ambienti VR di Hyperfair sono visitabili in multiutenza, e permettono ad avatar che si collegano da qualsiasi parte del mondo di incontrarsi, vedersi fra loro, collaborare, ed interagire in maniera coinvolgente su contenuti personalizzabili.

Come riportato da UploadVR, secondo HTC Vive X molte delle società che fanno parte di questo
page1image26936
acceleratore sono entrate nel programma per ragioni strategiche, e sono in fasi più avanzate rispetto a
quelle che tipicamente si vedono in questo tipo di programmi.

“In Hyperfair siamo estremamente orgogliosi di essere stati selezionati per il Vive X, e decisamente entusiasti di avere al nostro fianco un partner strategico come HTC, per portare la Social VR nell’impresa rivoluzionando così le modalità di interazione, engagement e collaborazione con clienti, fornitori, partner, colleghi”, cosi Marco Campanari, CEO di Hyperfair, Inc.