20170331

Il Coro CantaAmico ospite ieri al centro comunale anziani Il Giglio. Successo e allegria per gli anziani.


di Gianni Riva
LECCO - "Con i canti e con i balli campi 100 anni" L'interessante e invidiato traguardo è stato il titolo d'inizio di un evento ospitato al centro anziani Il Giglio. Nel centro, che ha festeggiato i due anni di attività, ha avuto ospite il Coiro anziani CantaAmico di Garbagnate Monastero diretto da Barbara Gilardi. I 30 coristi hanno fatto vivere agli anziani presenti al cemtro momenti significativi della loro vita. Il gruppo ha presentato brani famosi facendo 
risalire agli anziani la loro memoria iniziando dalla simpatica "E col cifolo del vapore" e via via successi come La Filanda e Simpatia del grande Casadei. . «Questo incontro musicale – afferma il corista e presentatore Umberto Cogliati - vuole essere un momento di solidarietà e fratellanza nella lotta contro la solitudine». Sempre Cogliati:"Un gesto concreto di attenzione e affetto per chi vive l'anzianità. Ma il coro ha ui suo obiettivo, cioè intende offrire a persone che tante volte non hanno il conforto della famiglia e che, pertanto, hanno più bisogno di segni di tenerezza e di vicinanza». Il Coro è nato da persone parenti di congiunti o amici ospiti nelle case di riposo del lecchese, ovviamente intonate. Il Coro CantaAmico orima della sua performance ha avuto il benvenuto dalla coordinatrice del centro Il Giglio Beatrice Civillini che ha spiegato come una struttura confiscata alla mafia è diventata un punto di riferimanto per gli anziani lecchesi nel loro percorso di vita, aiutandoli a non sentirsi soli..