20170325

Il Rotary Club Lecco Manzoni impegnato per favorire la creatività e valorizzare le risorse culturali del territorio


Il Rotary Club Lecco Manzoni promuove la valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale del nostro territorio. Giovedì 23 marzo, con l’intervento di Cristina Gilda Artese, attiva mecenate in campo artistico, ha preso il via il progetto culturale rivolto agli studenti degli Istituti di istruzione superiore della nostra città.

Eccone un’esposizione in sintesi proposta dall’esperta ed appassionata relatrice.
“Il Rotary di Lecco si fa parte attiva per la promozione del territorio e la valorizzazione delle risorse culturali favorendo la giovane creatività nell’ambito delle arti figurative e delle lettere. Il Rotary organizza un concorso rivolto ai giovani delle scuole medie superiori con l’intento di favorire ed esaltare le potenziali nuove figure creative della città. La creatività deve essere incoraggiata e stimolata poiché si rivela sempre più un elemento costruttivo e vincente per le generazioni future.
Promuovere cultura non deve e non può essere solamente conservazione e valorizzazione del patrimonio storico esistente, ma anche ricerca e valorizzazione delle talentuosità del domani. Solo in questa maniera si mantiene vivo un territorio.
I giovani vanno aiutati ad esprimersi ma soprattutto vanno rassicurati sul valore intrinseco delle proprie potenzialità e della propria individualità. La competizione li aiuta a farlo.
Fare talent scouting significa fare ricerca continua e capillare e solo la ricerca consente di mettere in evidenza quelle risorse umane che possono diventare nel domani un fattore strategico differenziale per una città ed un territorio.
La tematica proposta e sulla quale i giovani si confronteranno è quella del paesaggio integrato con la città.

Lecco vive del meraviglioso incanto del lago, del fiume e delle sue montagne. Il cambiamento urbanistico non ha fatto soccombere un paesaggio che continua ad essere elemento distintivo e che resiste al trascorrere del tempo, degli eventi, degli attacchi. La città è cambiata ma il lago e le montagne sono sempre lì a custodirla.

Le discipline nelle quali i ragazzi si confronteranno sono nell’ambito delle arti figurative dalle più tradizionali (pittura, disegno, scultura, fotografia) alle installazioni e video arte. In ambito letterario ci si confronterà sulla poesia, narrativa e saggistica.
Un comitato scientifico assegnerà i premi per la sezione arte figurative e per la sezione letteraria.” (Cristina Gilda Artese)
La Presidente del Rotary Club Lecco Manzoni, Nicoletta Spagnolo, ha sottolineato la significativa portata sociale di questo progetto che, invogliando i giovani a pronunciarsi sul proprio territorio attraverso le forme espressive più consone, può ravvivare l’attenzione dei cittadini verso le tante bellezze del nostro territorio.
E ha concluso invitando i presenti a non dimenticare che Alessandro Manzoni, nell’immortalare Lecco nei Promessi Sposi, l’ha così definita: “Un paese che chiamerei uno dei più belli del mondo”.